Porti, Giovannini: “La mancata nomina di Africano ad Ancona? Massima trasparenza”

“Ho ritenuto opportuno, in una logica di massima trasparenza e condivisione dei processi decisionali afferenti alla nomina dei presidenti e nel rispetto del principio costituzionale del bicameralismo perfetto, di soprassedere e di avviare un nuovo procedimento"

Enrico Giovannini al forum tenuto al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa

Roma - "In considerazione delle valutazioni divergenti effettuate dai due rami del Parlamento" sulla proposta di nomina di Matteo Africano alla presidenza dell'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Centrale, "ho ritenuto opportuno, in una logica di massima trasparenza e condivisione dei processi decisionali afferenti alla nomina dei presidenti e nel rispetto del principio costituzionale del bicameralismo perfetto, di soprassedere e di avviare un nuovo procedimento".

Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, rispondendo a un'interrogazione al question time alla Camera. "Al contempo, in considerazione della necessità di assicurare il corretto funzionamento gestionale ed amministrativo della predetta Autorità, lunedì 5 luglio è stato pubblicato sul sito del ministero l'avviso per l'acquisizione di una nuova manifestazione di interesse. Contemporaneamente ho conferito l'incarico di commissario straordinario al Comandante generale del Corpo delle capitanerie di porto - Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, personalità di elevato profilo istituzionale, di assoluta competenza e comprovata esperienza professionale", ha aggiunto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA