Disney svela “Wish” e compra un pezzo di isola

Monfalcone - Grandi novità in casa Disney Cruise Line: la compagnia ha svelato il nome della sua nuova ammiraglia ed ha annunciato l’acquisto di una nuova destinazione privata alle Bahamas. Sarà infatti battezzata “Disney Wish” la prima delle tre nuove navi da crociera commissionate a Meyer Werft

di Matteo Martinuzzi

Monfalcone - Grandi novità in casa Disney Cruise Line: la compagnia ha svelato il nome della sua nuova ammiraglia ed ha annunciato l’acquisto di una nuova destinazione privata alle Bahamas. Sarà infatti battezzata “Disney Wish” la prima delle tre nuove navi da crociera a doppia alimentazione commissionate ai cantieri tedeschi Meyer Werft. La nuova unità da 144 mila tonnellate di stazza lorda per 1.250 cabine passeggeri, sarà consegnata alla fine del 2021 e prenderà servizio all’inizio dell’anno successivo. I primi video e realizzazioni grafiche diffuse consentono di avere un’anticipazione di come sarà l’elegante linea della nave e il suo luminoso atrio, alto tre ponti e ispirato a una fiaba incantata. Altro dettaglio svelato riguarda la poppa e il personaggio che tradizionalmente la anima. Per “Wish” è stata scelta Raperonzolo, che sarà appesa tramite i suoi lunghi capelli biondi allo specchio di poppa e verrà rappresentata intenta nel dipingere il nome della nave.

Disney Cruise Line ha iniziato la propria attività nel 1998 come marchio di alta gamma nel settore delle crociere per famiglie, garantendo a bordo un ambiente ispirato ai parchi di divertimento Disney. La prima nave della flotta è stata “Magic” a cui è seguita la sorella “Wonder” (1999); queste navi da 83 mila tonnellate di stazza lorda furono costruite entrambe dallo stabilimento Fincantieri di Marghera. Dopo oltre dieci anni senza nuove costruzioni nel 2010 e nel 2012 entrarono in servizio “Dream” e “Fantasy”. Realizzate da Meyer Werft, con 129 mila tonnellate sono attualmente le ammiraglie della flotta. L’espansione dell’industria delle crociere ha spinto anche Disney ad ordinare una nuova classe di navi. Originariamente si era parlato di unità un po’ più piccole, ma alla fine si è deciso di commissionare un’evoluzione ingrandita della classe Dream.

Queste navi, come le precedenti, si sono distinte per originalità nel panorama mondiale delle navi da crociera attuali; hanno un’elegante linea che ricorda i vecchi transatlantici con due fumaioli (di cui uno posticcio). Inoltre la loro presenza nei porti si distingue facilmente grazie alle loro sirene che riproducono le sigle dei classici Disney. Il marchio crocieristico fa parte del colosso The Walt Disney Company, che gestisce molteplici attività tra cui quella cinematografica, l’attività alberghiera e i parchi divertimento. La visita di quest’ultimi sono spesso abbinabili alle crociere, che vengono effettuate con partenza dagli Stati Uniti; inoltre a bordo c’è un cinema dove si possono vedere in anteprima tutti i film prodotti da Disney. La compagnia ha inoltre a disposizione dei propri crocieristi Castway Cay, un’isola privata caraibica tappa obbligatoria delle proprie navi in servizio in quell’area. Visto che entro il 2023 la flotta raggiungerà le sette navi, Disney ha annunciato l’acquisizione di una nuova destinazione esclusiva per i proprio ospiti. La scelta è caduta sull’isola di Eleuthera, alle Bahamas, dove verrà realizzato il nuovo approdo esclusivo presso la località di Lighthouse Point. L’acquisto del sito è stato formalizzato all’inizio di quest’anno con il governo bahamense.

L’intesa prevede che Disney sviluppi in modo eco-sostenibile Lighthouse Point attraverso l’impiego di pratiche di edilizia sostenibile e programmi di monitoraggio ambientale durante i lavori di conversione in paradiso turistico. Questi inizieranno solo dopo la valutazione di un piano di impatto ambientale e la sua accettazione governativa. Le attività di conversione potrebbero iniziare nel 2020, con inaugurazione prevista tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: