Costa Crociere, il nuovo terminal a Genova pronto entro il 2023

L'annuncio di Neil Palomba a margine della presentazione, nel porto di Savona, della Costa Smeralda

NEIL PALOMBA

Savona - Il terminal di Costa Crociere a Genova potrebbe vedere la luce entro il 2023. «Saranno tempi lunghi, il futuro non si crea nell'immediato. Oggi non abbiamo un cronoprogramma preciso perché è troppo presto per definirlo. Costa Smeralda l'abbiamo ordinata nel 2015 ed è arrivata quattro anni dopo, fa parte del nostro Dna avere una visione strategica a lungo termine» premette Neil Palomba, direttore generale di Costa Crociere, parlando a margine dell'inaugurazione di Costa Smeralda che con il primo scalo di oggi a Savona entra ufficialmente in servizio.
«Credo che se tutto andrà nella giusta direzione e non ci saranno ostacoli potremmo pensare di avere qualcosa nel giro di 4 anni» azzarda Palomba. Intanto proseguono gli incontri e i confronti con le istituzioni e l'Autorità di sistema portuale per verificare la fattibilità della realizzazione a Calata Gadda, nell'area delle riparazioni navali. «Siamo nella fase più critica - spiega il presidente dei porti di Genova e Savona, Paolo Emilio Signorini - il progetto a calata Gadda implicherà ricollocare attività esistenti per cui trovare e attrezzare le aree. Poi servono verifiche tecniche, dragaggi, consolidamento delle banchine e accessibilità viaria, ma sono tutte cose risolvibili. Vedo un clima positivo che può consentire di superare le difficoltà».

©RIPRODUZIONE RISERVATA