Anche Imperia vuole un terminal crociere

Imperia - L'annuncio del sindaco Scajola: "Stiamo pensando ad un approdo per grandi yacht o per le navi da crociera a Oneglia"

Imperia - "Stiamo valutando se portare nel bacino del porto di Oneglia un ormeggio per grandi yacht o un attracco per navi da crociera". Lo ha detto il sindaco di Imperia Claudio Scajola in una conferenza stampa che si è svolta stamane nel palazzo comunale in cui ha tracciato un bilancio di quanto fatto nel 2019 e annunciato gli interventi in programma nel 2020 per rilanciare Imperia. Per quanto riguarda il costruendo porto di Oneglia, Scajola si è detto quasi certo che «entro l'autunno il comune di Imperia possa avere una concessione ultradecennale per la sua ultimazione, per le modifiche necessarie e per la gestione del porto. Riteniamo che il 2020 possa essere l'anno in cui si chiude la vicenda lunghissima di un porto fermo, chiuso e che non rendeva», ha aggiunto parlando della già avviata fase di incameramento del porto, che Imperia vorrebbe gestire in house dopo la decadenza della concessione che aveva portato il porto a non avere più una gestione. Da qui l'idea di inserire all'interno dell'approdo anche un ormeggio per yacht da 100 metri o un attracco destinato alle crociere. Scartata fin da subito, invece, l'ipotesi di un attracco per traghetti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA