Cerca di imbarcarsi sulla Costa Deliziosa, arrestato dalla polizia: era ricercato

Gli approfondimenti e gli accertamenti svolti con il Servizio di Cooperazione di Polizia, hanno permesso di verificare che l'uomo era gravato da un mandato di arresto ai fini estradizionali

La nave da crociera Costa Deliziosa

Venezia - Cercava di imbarcarsi per una crociera a Venezia, ma sul suo capo pende una richiesta di arresto per una truffa in Costarica, e così è stato arrestato dalla polizia di frontiera marittima. È così dovuto sbarcare e finire in carcere un cittadino svizzero, P.R., in procinto di salire assieme alla moglie lo scorso 5 gennaio sulla nave italiana Costa Deliziosa quando è stato sottoposto ai controlli della polizia di frontiera, diretta da Rosanna Conte, che presidia i Terminal della Stazione Marittima di Venezia.
Gli approfondimenti e gli accertamenti svolti con il Servizio di Cooperazione di Polizia, hanno permesso di verificare che l'uomo era gravato da un mandato di arresto ai fini estradizionali emesso dalla Repubblica Dominicana nel marzo 2015 per il reato di truffa, con una pena da scontare di 2 anni e 6 mesi. L'uomo è stato quindi condotto al carcere di Santa Maria Maggiore, in attesa del procedimento di estradizione verso il paese centroamericano.

©RIPRODUZIONE RISERVATA