Marittimi italiani a bordo della Oasis of the Seas, in campo il consolato di Miami

Il consolato continua a «lavorare ininterrottamente» per consentire ai marittimi di imbarcarsi su uno dei prossimi voli charter che dovrebbero partire per una delle capitali europee, una volta avuta l'autorizzazione da parte delle autorità americane

Miami - Il consolato d'Italia a Miami segue «fin dall'inizio e senza sosta» la situazione dei nove cittadini italiani membri dell'equipaggio della nave da crociera Oasis of the Seas, di proprietà della società Royal Caribbean. Come riferiscono fonti della Farnesina, vi sono stati contatti quotidiani con la Royal Caribbean, con le autorità americane, con i connazionali e con i loro familiari e si è più volte sottolineato «con fermezza» alla società la necessità di seguire le linee guide del Center for Disease Control and Prevention e «tutte le precauzioni per la tutela della salute dei nostri connazionali». Il consolato, proseguono le fonti, continua a «lavorare ininterrottamente» per consentire ai marittimi di imbarcarsi su uno dei prossimi voli charter che dovrebbero partire per una delle capitali europee, una volta avuta l'autorizzazione da parte delle autorità americane.

©RIPRODUZIONE RISERVATA