Arrivata nel porto di Ancona la nave Costa Magica: a bordo 130 casi sospetti

Tutte le operazioni saranno svolte nel rispetto di un rigidissimo protocollo di sicurezza e le banchine destinate all’attracco sono state isolate e controllare H24. Nessuno potrà scendere da bordo fino a quando non saranno verificate le condizioni di salute

Ancona - La nave Costa Magica sta attraccando al porto di Ancona, proveniente dai Caraibi, con una lunga sosta in rada prima a Miami e poi alle Canarie, da dove è partita mercoledì scorso con a bordo il solo equipaggio necessario per la navigazione: 617 persone, 130 delle quali sono risultate positive al quick test per il Covid-19 (che per l’Asur non hanno affidabilità) ma nessuno sarebbe in condizioni critiche a quanto ha riferito lo staff medico di bordo alle autorità sanitarie militari italiane. Tutte le operazioni saranno svolte nel rispetto di un rigidissimo protocollo di sicurezza e le banchine destinate all’attracco sono state isolate e controllare H24. Nessuno potrà scendere da bordo fino a quando non saranno verificate le condizioni di salute e l’eventuale rischio di contagio di ognuno dei membri dell’equipaggio: tutti verranno sottoposti a tamponi e, qualora ci fossero dei casi accertati, questi rimarranno in quarantena a bordo per essere nuovamente sottoposti ad un nuovo controllo, con due tamponi successivi nel giro di 24 ore, che se saranno negativi potranno autorizzare lo sbarco. Solo in caso di effettiva necessità sarà predisposto il trasferimento in ospedale.

Da quanto si è appreso, il primo a salire a bordo sarà Mario Caroli, coordinatore del Gores, il gruppo operativo che si occupa dell’emergenza sanitaria nelle Marche, per un primo sopralluogo e un briefing con i tre medici a bordo. La protezione civile ha allestito tre moduli container all’altezza della banchina dove sarà attraccata la nave: serviranno per le operazioni necessarie per la vestizione del personale medico che salirà a bordo per i rilievi sanitarie. In accordo con la compagnia, Costa Crociere si farà carico di attendere in banchina gli sbarchi, che non avverranno alla spicciolata, e provvederà al trasferimento di tutti i membri dell’equipaggio fino ai paesi di destinazione. I 617 membri dell’equipaggio di Costa Magica sono di diverse nazionalità: tra questi ci sono 44 italiani, 176 indiani, 141 indonesiani, 131 filippini. Tutti vivono a bordo praticamente in quarantena, chiusi nelle proprie cabine: gli unici a muoversi liberamente sono coloro che si occupano delle cucine e della consegna del cibo direttamente in cabina. La Magica è la dodicesima nave italiana, sorpresa dalla pandemia in giro per il mondo, a fare rientro nel nostro Paese.

©RIPRODUZIONE RISERVATA