La fake news della nave da crociera come "peggiore focolaio di Covid-19"

I focolai sulle navi, per quanto gravi, al momento non rientrano tra i cinquanta peggiori casi registrati al mondo

Genova - E' uno dei temi più controversi da quando è esplosa la pandemia di Covid-19. Le navi da crociera sono davvero il caso peggiore registrato dalla scienza, per quanto riguarda i focolai della malattia? La risposta è no. Il dito va puntato su penitenziari, case di riposo e altri ambienti. Lo scrive Erin Bromage, professore associato di biologia all’università del Massachusetts di Dartmouth, specializzato in immunologia. “Se vi chiedo dei focolai, quali sono i primi che vi vengono in mente? La maggior parte delle persone indicherebbe le navi da crociera, sbagliando. I focolai sulle navi, per quanto gravi, al momento non rientrano tra i cinquanta peggiori casi registrati” scrive Bromage.

©RIPRODUZIONE RISERVATA