Bahamas Paradise Cruise Line riapre le crociere / FOCUS

Tutti i membri dello staff dell’accoglienza saranno monitorati e dovranno indossare mascherine e rimanere dietro il plexiglass di sicurezza per ridurre al minimo il contatto con gli ospiti

di Matteo Martinuzzi

Miami - Bahamas Paradise Cruise Line vuole tornare a navigare dal 25 luglio, CDC (Centers for Disease Control and Prevention) permettendo. Infatti il “no sail order” (divieto di attività crocieristica nelle acque USA) emesso dall’ente statunitense scadrà il prossimo 24 luglio. Quindi questa piccola compagnia crocieristica che opera con solo 2 navi nel settore low-cost conta sul fatto che questo divieto non venga prorogato. Per ora la ripartenza è prevista con la sola Grand Celebration, mentre la più grande Grand Calssica (l’ex Costa Classica di Costa Crociere) dovrà ancora attendere fino al 2 ottobre. La “Celebration” ripartirà quindi con il tradizionale itinerario di due notti con destinazione Bahamas e partenza dal porto di Palm Beach (USA). Invece il programma “Cruise & Stay”, che consente agli ospiti di prolungare il loro soggiorno alle Bahamas per un massimo di quattro notti presso uno dei resort convenzionati, sarà disponibile a partire dal 2 ottobre. Ovviamente fanno sapere dalla compagnia che la crociera offerta sarà leggermente diversa rispetto a quella pre-pandemia.

I futuri ospiti si troveranno così di fronte a rinnovate e migliori procedure sanitarie, vediamo di scoprire le principali. Prima di tutto per favorire il distanziamento sociale, la nave viaggerà con una capienza ridotta al 60%. Il check-in verrà effettuato online e saranno stabiliti degli orari di arrivo cadenzati per semplificare l’imbarco e ridurre al minimo gli assembramenti al terminal. Tutti i membri dello staff dell’accoglienza saranno monitorati e dovranno indossare mascherine e rimanere dietro il plexiglass di sicurezza per ridurre al minimo il contatto con gli ospiti. Quest’ultimi dovranno sottoporsi ad un controllo della temperatura pre-imbarco (non si parla di altri controlli a bordo) e redigere un’autocertificazione sanitaria. Inoltre sarà obbligatoria la sanificazione del bagaglio prima della consegna in cabina. A bordo tutte le aree pubbliche saranno sottoposte ad un rigoroso processo di sanificazione: la frequenza sarà ogni due ore per gli ascensori mentre gli altri ambienti fino a dieci volte al giorno. Le superfici di contatto (corrimano, tavoli e maniglie) verranno sterilizzate ogni ora. I ristoranti e i bar verranno puliti e disinfettati tre volte al giorno, mentre le isole del buffet verranno chiuse; tutti i cibi e le bevande saranno serviti da membri dell'equipaggio che indosseranno mascherine, cappelli, grembiuli e guanti in lattice. Inoltre tutti i tavoli saranno disposti in modo da tenere gli ospiti distanti un metro e mezzo gli uni dagli altri per garantire il distanziamento sociale. Il teatro verrà sanificato prima e dopo ogni spettacolo, tutte le attrezzature della palestra e del centro benessere verranno pulite dopo ogni utilizzo mentre il numero dei giocatori ai tavoli del casinò sarà limitato.

La capacità degli autobus turistici per le escursioni sarà ridotta al 50% e tutti i componenti dell’equipaggio saranno sottoposti a controlli della temperatura due volte al giorno e a ciascuno verrà assegnata una cabina singola. Nel centro medico verranno predisposti reparti isolati disponibili per ospiti malati o per coloro che temono di essere stati esposti a Covid-19. Verrà poi revisionato il sistema di ventilazione per garantire una sana qualità dell'aria in tutte le cabine e nelle aree comuni Infine tutti gli ospiti avranno la possibilità di spostare la data di partenza fino a 24 ore prima dell’imbarco. Coloro che sfruttano questa opzione potranno partire in qualsiasi momento entro il 21 dicembre 2020, pagando solo la differenza di prezzo senza penali.

©RIPRODUZIONE RISERVATA