Corsica Ferries vince il secondo round contro la Collettività corsa

Ajaccio - La Collettività territoriale della Corsica, cioè l'organismo politico che governa l'Isola francese, è stata condannata il 4 giugno dalla Corte d'appello amministrativa di Marsiglia

Ajaccio - La Collettività territoriale della Corsica, cioè l'organismo politico che governa l'Isola francese, è stata condannata il 4 giugno dalla Corte d'appello amministrativa di Marsiglia a pagare "un risarcimento di 20 milioni di euro" alla compagnia di navigazione Corsica Ferries per un errato pregiudizio di concorrenza irregolare. Corsica Ferries ha aveva chiesto 30 milioni di euro.

Secondo la Corte d'appello, la Comunità, che ha ritenuto la richiesta della compagnia di navigazione "inammissibile", "aveva già previsto, nel suo bilancio 2020, una somma di 20 milioni di euro per tali richieste di risarcimento". Il 23 febbraio 2017, riporta l'Afp,  il tribunale amministrativo di Bastia ha ordinato alla Comunità della Corsica di versare 84,3 milioni di euro a Corsica Ferries a titolo di risarcimento del danno causato dal pagamento di sussidi per un "servizio complementare" durante i periodi di punta alla Societé Nationale Corse Méditerranée (Sncm) e alla Compagnie méridionale de navigation (Cmn). I concorrenti di Corsica Ferries hanno beneficiato di tale assistenza nell'ambito della convenzione del servizio pubblico (Dsp) concessa per garantire la continuità territoriale tra la Corsica e la Terraferma tra il 2007 e il 2013. Secondo un esperto citato nell'ordine, questa "concorrenza illegale" avrebbe privato la Corsica Ferries di 1,7 milioni di passeggeri.

In appello, il tribunale amministrativo aveva tuttavia sospeso il pagamento del risarcimento deciso in primo grado, affermando che l'importo di questo danno sarebbe stato riparato dopo una perizia economica e contabile. Nella sua ordinanza di giovedì, la corte amministrativa d'appello specifica che una perizia valuta tra 91,1 e 100,3 milioni di euro "l'utile netto di cui la società Corsica Ferries è stata privata, per l'intero periodo in esame". Un importo contestato dalla Collettività della Corsica. Il presidente del suo consiglio esecutivo, Gilles Simeoni, ha annunciato la sua intenzione di "continuare a contestare l'importo della somma dovuta davanti al giudice di terzo grado" indicando " star considerando" con gli avvocati della comunità "l'opportunità di "un ricorso per cassazione"

 

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: