L'Eurocargo Valencia si incaglia a Olbia. Sul posto due rimorchiatori Moby

Rischia di provocare danni milionari agli allevamenti di cozze l'incidente occorso questa mattina nello specchio d'acqua antistante il molo Cocciani, nel porto di Olbia

Olbia - Un traghetto della flotta Grimaldi, l'Eurocargo Valencia, proveniente da Livorno, si è incagliato questa mattina all’ingresso del porto di Olbia. Probabilmente un errore di manovra, a causa del forte vento, ha provocato l’incidente. Nessun ferito e nessun danno di rilievo, fanno sapere dalla direzione marittima. La nave si è adagiata su un fondale sabbioso davanti all’ingresso del porto industriale e non crea problemi alla navigazione delle navi passeggeri. Un primo tentativo di disincagliarla con un rimorchiatore della Moby non è andato a buon fine. È in arrivo un secondo rimorchiatore da Porto Torres, il "Vincenzo Onorato", con il quale in giornata l’operazione sarà portata a termine. A bordo anche l'armatore Achille Onorato.

Aggiornamento
Rischia di provocare danni milionari agli allevamenti di cozze l'incidente occorso questa mattina nello specchio d'acqua antistante il molo Cocciani, nel porto di Olbia, all'eurocargo Valencia della Grimaldi Lines. Complice il forte vento, ma non si esclude nemmeno un'avaria, la nave è finita su una secca di sabbia ampliatasi di recente per cause naturali. Il ferry arrivava da Livorno e avrebbe dovuto ormeggiare alle 4 e ripartire dopo tre ore. La nave merci seguiva un proprio percorso e non risultano ufficialmente danni, ma alcuni soci del Consorzio miticoltori di Olbia dichiarano di aver perso tutta la produzione pronta per la vendita dei prossimi mesi. Sull'incidente sta indagando la Capitaneria di porto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA