Alis: "Non solo Aspi, il governo revochi la convenzione con Tirrenia"

"Credo che non ci siano più le condizioni per portare avanti la convenzione, e invece si va nella direzione opposta"

Sorrento - «Abbiamo assistito in questi giorni a una grandissima disputa per quanto riguarda Autostrade, ci chiediamo perché il governo non interviene alla stessa maniera di Aspi» con Tirrenia Cin. Lo afferma il direttore generale di Alis, Marcello Di Caterina, parlando della necessità «bisogna accendere i fari e i riflettori di questo problema» a margine di "La Due Giorni di Alis - La ripresa per un'Italia in Movimento". «Lo Stato deve ancora incassare da questo operatore 200 milioni di euro - dichiara Di Caterina - tant'è che si sono effettuati anche sequestri e ci sono stati una serie di provvedimenti. Credo che non ci siano più le condizioni per portare avanti la convenzione, e invece si va nella direzione opposta» con la proroga.

©RIPRODUZIONE RISERVATA