Sicurezza a bordo, Costa Crociere presenta le misure implementate

Dopo la pausa per l'emergenza Covid-19, Costa Smeralda ripartirà domani 10 ottobre dal porto di Savona, proponendo un itinerario di una settimana, dedicato all'Italia, che farà scalo a La Spezia, Cagliari, Napoli, Messina e Civitavecchia/Roma.

Savona - Sono state illustrate stamani al Palacrociere di Savona le nuove procedure di sicurezza implementate da Costa Crociere in vista della ripartenza di Costa Smeralda, l'ammiraglia della compagnia alimentata a LNG.

Dopo la pausa per l'emergenza Covid-19, Costa Smeralda ripartirà domani 10 ottobre dal porto di Savona, proponendo un itinerario di una settimana, dedicato all'Italia, che farà scalo a La Spezia, Cagliari, Napoli, Messina e Civitavecchia/Roma. Il Costa Safety Protocol, sviluppato dalla compagnia insieme a un panel di esperti scientifici, contiene nuove misure operative adeguate alle esigenze della situazione Covid, perfettamente conformi alle disposizioni in materia definite dalle autorità italiane ed europee.
Il nuovo protocollo prende in considerazione ogni aspetto dell'esperienza in crociera, dalla prenotazione sino al rientro a casa. Le misure principali comprendono test con tampone per tutti gli ospiti e l'equipaggio prima dell'imbarco, controllo della temperatura ogni volta che si scende e si rientra in nave, visite delle destinazioni solo con escursioni protette, distanziamento fisico a bordo e nei terminal anche grazie alla riduzione del numero di passeggeri, nuove modalità di fruizione dei servizi di bordo, potenziamento della sanificazione e dei servizi medici, utilizzo della mascherina protettiva quando necessario.

©RIPRODUZIONE RISERVATA