Alunni a scuola con i cuochi delle crociere

Genova - Si fa sempre più forte il legame tra la compagnia Msc e la città di Genova. Dal 2021, infatti, gli chef che operano a bordo delle navi da crociera del gruppo con sede a Ginevra terranno lezioni di cucina agli alunni che seguono i corsi della Fondazione Cif di Borzoli che ha come focus didattico, oltre ai simulatori per gruisti e movimentatori di terra in ambito portuale, tutto il mondo della ristorazione

di Matteo Dell'Antico

Genova - Si fa sempre più forte il legame tra la compagnia Msc e la città di Genova. Dal 2021, infatti, gli chef che operano a bordo delle navi da crociera del gruppo con sede a Ginevra terranno lezioni di cucina agli alunni che seguono i corsi della Fondazione Cif di Borzoli che ha come focus didattico, oltre ai simulatori per gruisti e movimentatori di terra in ambito portuale, tutto il mondo della ristorazione. Il progetto è stato avviato dal nuovo presidente di Cif, Giacomo Costa Ardissone, che è anche manager della compagnia Msc: «Si tratta di una iniziativa importante - spiega - a favore degli alunni che frequentano la nostra scuola. Abbiamo avuto questa idea proprio per avere un’offerta formativa ancora più ricca e mettere a disposizione dei ragazzi l’importante esperienza di chef che operano a bordo delle navi e girano tutto il mondo».

Il centro di Borzoli può contare, per la formazione di futuri camalli, sul Genoa Port Training, avveniristico simulatore per imparare a usare le gigantesche gru portuali che movimentano i container. Invece di salire fisicamente a 90 metri di altezza e apprendere le complesse e pericolose manovre da un gruista esperto, gli alunni del Cif possono utilizzare lo spazio "immersivo" e tridimensionale progettato ad hoc per consegnare ai terminalisti giovani già formati e in grado di operare in banchina: «I nostri corsi - prosegue - il presidente di Cif - sono per buona parte concentrati su quelle che sono le professioni legate al mondo portuale e dello shipping. Sono convinto che nei prossimi anni l’intero comparto della logistica assumerà sempre maggiore importanza per il tessuto produttivo del nostro territorio». La scuola di Borzoli sforna ogni anno circa 300 diplomati che hanno un tasso di inserimento nel mondo del lavoro del 90%. Nel 2020, la Fondazione ha anche aperto le iscrizioni a un corso teatrale per la formazione di futuri attori in collaborazione in collaborazione con Teatro Akropolis e Teatro dell’Ortica.

Il corso - destinato a 12 giovani disoccupati - prende atto dell’evoluzione del lavoro dell’attore, esercitato da professionisti che sempre più spesso rivolgono la loro attenzione al di fuori delle realtà teatrali propriamente dette, sviluppando sul campo nuove competenze che arricchiscono lo spettro delle possibilità lavorative e precisano specializzazioni ulteriori, quali la psicopedagogia teatrale, le tecniche di performance e i laboratori di teatro sociale. Tra i vari corsi gratuiti offerti dal centro formativo di Borzoli ci sono anche quelli che riguardano tecniche professionali di pasticceria, tecniche di gelateria artigianale, introduzione alla gestione del magazzino, tecniche professionali avanzate per barman e tecniche sartoriali di riparazione e riadattamento.

Nel 2018, la Fondazione Cif ha inaugurato una seconda sede a Chiavari che si aggiunge a quella che già era operativa nel capoluogo ligure. La nuova sede è frutto del protocollo di intesa tra il Comune di Chiavari e la Fondazione, finalizzato a promuovere interventi ed attività educative, relazionali, formative e lavorative nei confronti di giovani ma anche di adulti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: