Crociere, TUI Cruises e AIDA danno fiducia alla Grecia

TUI posizionerà nell’Egeo la Mein Schiff 5, la quale opererà lungo due differenti itinerari settimanali in partenza da Creta con scali a Rodi, Atene e Souda il primo, e a Corfù, Katakolon e Atene il secondo.

di Matteo Martinuzzi

Trieste - Anche TUI Cruises (joint venture paritaria tra TUI e il Royal Caribbean Group) ed AIDA Kreuzfahrten (gruppo Carnival Corporation & Plc.) hanno deciso di riprendere a navigare nel Mediterraneo dalla Grecia, la prima dal 13 maggio e la seconda dal 23 dello stesso mese. La riapertura alle crociere dei porti ellenici si sta dimostrando una scelta vincente per Atene che sembra essere sulla buona strada per rivitalizzare il turismo del Paese.

TUI posizionerà nell’Egeo la Mein Schiff 5, la quale opererà lungo due differenti itinerari settimanali in partenza da Creta con scali a Rodi, Atene e Souda il primo, e a Corfù, Katakolon e Atene il secondo. Saranno inclusi nel prezzo i voli dalla Germania su aeromobili noleggiati dalla compagnia che gestirà l’intero viaggio come una bolla. I passeggeri che desidereranno sbarcare nei porti di scalo dovranno acquistare un’escursione a terra organizzata dalla compagnia e non saranno liberi di sbarcare in autonomia.

AIDA invece non ha ancora annunciato la nave che posizionerà in Grecia, anche se è probabile che sia l’AIDAblu che era già ripartita per un breve periodo lo scorso autunno e che quindi è già stata attrezzata per le nuove norme igieniche e di distanziamento sociale. In ogni caso lo sapremo il 20 aprile quando saranno ufficialmente aperte le prenotazioni per queste crociere di 7 giorni in partenza da Corfù: gli itinerari toccheranno Creta, Rodi, Katakolon ed Atene. Questi itinerari saranno disponibili fino al 24 ottobre e saranno combinabili anche in viaggi di 14 giorni: ovviamente anche AIDA organizzerà i charter dai maggiori aeroporti tedeschi.

Come abbiamo visto le due compagnie sopracitate sono i marchi di riferimento del mercato crocieristico tedesco. Vista la situazione sanitaria in Germania dove la campagna vaccinale non decolla, per queste crociere non sarà richiesto l’obbligo di vaccinazione. Quindi si procederà solamente con i soliti tamponi pre-viaggio che comunque hanno dimostrato l’affidabilità di questa formula. Infatti sia AIDA (con AIDAperla) che TUI (con Mein Schiff 1 e Mein Schiff 2) sono già operative alle Canarie con successo e senza incidenti sanitari di sorta.

Così dopo Royal Caribbean International, Celebrity Cruises, Norwegian Cruise Line e Seabourn Cruise Line, la Grecia si porta a casa altri due prestigiosi marchi crocieristici che scaleranno nei suoi porti. Purtroppo altre due navi che originariamente dovevano scalare in Italia lasciano le nostre destinazioni con un danno economico per la blue economy nazionale. La Grecia che da metà maggio tornerà ad ospitare le navi da crociera è stata brava a promozionarsi a livello internazionale. Ricordiamo che anche le nostrane Costa Crociere ed MSC Crociere hanno in programma di toccare porti ellenici nei loro viaggi in partenza dall’Adriatico. Quindi nel 2021 l’Italia perderà lo scettro della regina delle crociere nel Mediterraneo a favore della Grecia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA