Genova saluta Seashore, la nuova ammiraglia della flotta Msc / VIDEO

Al termine della stagione estiva, con crociere settimanali nel Mediterraneo occidentale, il 31 ottobre la Seashore partirà da Genova per una crociera di 18 notti verso il Nord America.

di Matteo Politanò

Genova – È stata presentata domenica mattina a Genova la Msc Seashore, la nave più grande e tecnologicamente avanzata mai costruita in Italia. La nave salpa dalla stazione marittima per la prima crociera della stagione estiva, il classico itinerario delle "Sei Perle" che tocca Genova, Napoli, Messina, Valletta, Malta, Barcellona e Marsiglia in sette giorni. Una crociera per il Mediterraneo occidentale che partirà tutte le domeniche fino a fine estate da Genova, il principale scalo di Msc a livello globale.

Massa (Msc): "Seashore? Il meglio del made in Italy, una nave unica"

La Msc Seashore è la 19esima unità della flotta di Msc, prima della classe Seaside EVO, un mix maestoso di avanguardia, accoglienza e sostenibilità. Più lunga della tour Eiffel, la nave offre 13.000 mq di spazi esterni, con un’ampia scelta di lounge bar e ristoranti all’aperto, piscine, solarium, zone relax e punti panoramici mozzafiato. Concepita dando priorità alle prestazioni ambientali, la Seashore rappresenta un ulteriore passo in avanti dell’industria crocieristica verso l’obiettivo della neutralità carbonica entro il 2050.

Al termine della stagione estiva, con crociere settimanali nel Mediterraneo occidentale, il 31 ottobre la Seashore partirà da Genova per una crociera di 18 notti verso il Nord America. Dal 20 novembre offrirà poi crociere di 7 notti nei Caraibi in partenza da Miami alla scoperta di San Juan (Porto Rico), Charlotte Amalie (Saint Thomas), Puerto Plata (Repubblica Dominicana) e poi Ocean Cay MSC Marine Reserve, la nuova ed esclusiva isola privata di Msc Crociere nelle Bahamas.

Seashore, gli interni della nuova ammiraglia della flotta Msc

“Siamo contenti che la Seashore sia arrivata a Genova ad agosto perché il 16 agosto 2020, un anno fa, ripartivano le crociere. In un anno il nostro piano industriale è andato avanti e nell’ultimo anno, grazie al nostro protocollo sanitario, abbiamo fatto transitare da Genova 400mila persone nell’ultimo anno - spiega Leonardo Massa, country manager di Msc Italia - A marzo 2020, dopo l’epidemia a bordo della nave Diamond in Giappone, il posto peggiore al mondo dove stare era una nave. Oggi invece siamo diventati il posto più sicuro dove stare grazie a un protocollo che permette di avere un costante controllo dei passeggeri. Siamo stati tra i primi a sdoganare il concetto di bolla sociale”. “Il protocollo Covid impone il tampone all’ingresso a tutti i passeggeri, anche vaccinati, mentre per i non completamente vaccinati (devono essere trascorse almeno due settimane dalla seconda dose, ndr) il protocollo richiede un tampone nelle 48 ore precedenti l’imbarco, uno all’imbarco e uno quattro giorni dopo la partenza”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA