Famiglia fa causa a Disney Cruise Line per presunta violenza su bambina

La compagnia: “E’ stato già dimostrato che le accuse sono false”

Miami - Una famiglia ha intentato una causa contro la compagnia Disney Cruise Lines, affermando che la loro figlia di 3 anni è stata aggredita sessualmente da un bambino più grande all'interno dell'asilo nido di una nave a causa della carenza di personale e della scarsa formazione dei dipendenti.

La causa, intentata il mese scorso presso la corte federale di Orlando, afferma che i dipendenti che lavorano nel centro diurno di Disney Fantasy non avrebbero informato la famiglia dell'aggressione durante un viaggio avvenuto a gennaio 2020 e “non sono stati adeguatamente formati o autorizzati a lavorare con i bambini”. La portavoce della Disney Cruise Line, Cynthia Martinez, ha detto all'Orlando Sentinel che le accuse della famiglia sono "totalmente prive di fondamento". "Le prime accuse dei querelanti sono state segnalate all'Fbi e l'ufficio dello sceriffo della contea di Brevard ha indagato su di esse e le ha determinate infondate", ha affermato Martinez in una nota. "I querelanti sono ora tornati con una storia diversa, che è ugualmente infondata. Difenderemo con forza questo caso in tribunale". La famiglia chiede 20 milioni di dollari di risarcimento, sostenendo che i dipendenti avrebbero dovuto separare i bambini per fascia di età per ridurre il rischio di abusi sessuali.

©RIPRODUZIONE RISERVATA