La regina del lusso torna a navigare

Monfalcone - "Seven Seas Explorer", una delle navi da crociera più lussuose al mondo, è ripartita la scorsa settimana per il suo primo viaggio post-pandemia con passeggeri paganti dal porto di Trieste. Si tratta della seconda nave del luxury-brand Regent Seven Seas Cruises (gruppo Norwegian Cruise Line Holdings) che si rimette in moto

di Matteo Martinuzzi

Monfalcone - "Seven Seas Explorer", una delle navi da crociera più lussuose al mondo, è ripartita la scorsa settimana per il suo primo viaggio post-pandemia con passeggeri paganti dal porto di Trieste. Si tratta della seconda nave del luxury-brand Regent Seven Seas Cruises (gruppo Norwegian Cruise Line Holdings) che si rimette in moto. Per il capoluogo giuliano è stata una grande opportunità che è sopraggiunta dopo che il governo italiano ha vietato i transiti nel Canale della Giudecca e quindi Regent ha preferito emigrare nel capoluogo giuliano piuttosto che ormeggiare nella disagevole Fusina. Purtroppo le tensioni no-pass a Trieste hanno ovviamente rischiato di compromettere il ritorno d’immagine per un nave di questo livello che ha scelto Trieste Terminal Passeggeri come sua base di ripartenza.

Ovviamente gli ospiti della nave, tutti passeggeri disposti a spendere migliaia di dollari per viaggiare nel lusso e nella tranquillità, avranno non di certo gradito l’atmosfera tesa triestina ed essendo stranieri, per lo più statunitensi, non avranno compreso. Per fortuna la nave, dopo alcuni giorni alla stazione marittima di Molo Bersaglieri per finalizzare lo start-up, è salpata venerdì prima che il clamore mediatico della protesta avesse ulteriore risonanza. La “Explorer”, che stazza 55 mila tonnellate per una capienza di solo 738 passeggeri, è stata consegnata dallo stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente nel 2017. Con la sua entrata in servizio si è alzata ulteriormente l’asticella del lusso a bordo di una nave da crociera. Il fiore all’occhiello della nave è la Regent Suite, l’appartamento più lussuoso realizzato su una nave passeggeri che nei sui 380 metri quadrati dispone anche di un bagno pompeiano con pomelli lamellati in oro e un letto matrimoniale da 160 mila euro.

Il costo di questa suite si aggira sugli 8.000 euro a notte per persona. Il suo primo viaggio post-pandemia prevede soste a Ravenna, Zara, Ragusa/Dubrovnik, Cattaro, Bari, Corfù, Sorrento con termine a Civitavecchia il prossimo 23 ottobre. Successivamente è in programma un’altra crociera prima di concludere la breve stagione europea autunnale: “Explorer” è poi attesa a Miami dove inizierà la stagione caraibica con gli itinerari precedentemente programmati a cui sono state aggiunte ulteriori otto partenze, tra le quali un viaggio di 14 notti nei Caraibi meridionali. Con “Explorer” diventano due le navi di Regent attualmente attive. La prima nave che ha ripreso il servizio è la sua sorella più giovane, la "Seven Seas Splendor". Anch’essa realizzata da Fincantieri (ma ad Ancona), ha incominciato la sua prima stagione post-covid lo scorso settembre in Nord Europa. Ora si è trasferita nel Mediterraneo e proprio lunedì ha sostato a Trieste quando la attigua Piazza Unità d’Italia era teatro delle manifestazioni no-pass.

Successivamente anche “Splendor” sarà attesa dal Mare dei Caraibi. Questo prestigioso movimento di navi di lusso del gruppo Nclh a Trieste fa il paio anche con le navi di Oceania Cruises, marchio upper-premium della medesima controllante, giunte in città in sostituzione della tappa di Venezia. "Marina" ha stazionato in notturna tra lo scorso venerdì e sabato. Originariamente era previsto il suo approdo all’Ormeggio 56 alla radice del Molo VII. Poi i blocchi dei portuali hanno suggerito il suo trasferimento all’Adriaterminal all’interno del Porto Vecchio. Si tratta della prima nave da crociera che ha impegnato quest’area storica dello scalo triestino in attesa da decenni di una nuova vita.

Questo esperimento ha dato ottimi risultati e non è da esludere che questa diventi una terza banchina a disposizione delle navi bianche. Infine nei prossimi giorni sarà la volta anche della sorella "Riviera", che è appena ripartita per la sua prima crociera post-pandemia dal Pireo. Questo primo viaggio si concluderà proprio a Trieste con un altro affascinante notturna, proteste permettendo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: