La scommessa verde di Costa Crociere: «Pronti a sperimentare la nave elettrica»

Genova - La parola d’ordine è guardare avanti, cercando di lasciarsi presto alle spalle la pandemia. Con lo sguardo verso un orizzonte green, proprio come i boschi imbiancati dal ghiaccio che si intravedono dal ponte di “Costa Toscana”, ormeggiata ai cantieri finlandesi Meyer di Turku. La nuova ammiraglia di Costa Crociere, la seconda alimentata a gas naturale liquefatto, da ieri fa ufficialmente parte della flotta

di Licia Casali

Genova - La parola d’ordine è guardare avanti, cercando di lasciarsi presto alle spalle la pandemia. Con lo sguardo verso un orizzonte green, proprio come i boschi imbiancati dal ghiaccio che si intravedono dal ponte di “Costa Toscana”, ormeggiata ai cantieri finlandesi Meyer di Turku. La nuova ammiraglia di Costa Crociere, la seconda alimentata a gas naturale liquefatto, da ieri fa ufficialmente parte della flotta: in uno scenario suggestivo, con il mare e il cielo colorati dal rosso dell’alba (qui il sole sorge dopo le 9), si è svolta la cerimonia di consegna della nave che oggi prenderà il mare per le prove tecniche in vista della crociera inaugurale del 5 marzo da Savona. Mario Zanetti, direttore generale del gruppo, ha però la mente già rivolta al futuro.

(GUARDA L'INTERVISTA SUL SECOLO XIX)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: