Variante Omicron, Msc Crociere sospende tutti i viaggi nazionali in Sudafrica

Msc era ripartita con le crociere dal Sudafrica il 6 dicembre 2021 dal terminal crociere di Durban con la Msc Orchestra. Quest’ultima aveva sostituito la Msc Musica che inizialmente doveva coprire questo itinerario

Msc Orchestra

di Matteo Martinuzzi

Ginevra – Msc Crociere ha annunciato venerdì 10 dicembre di aver sospeso volontariamente tutti i viaggi nazionali in Sudafrica con effetto immediato fino all'8 gennaio 2022. Secondo quanto comunicato dalla compagnia, la sospensione temporanea è stata dettata dal protocollo di salute e sicurezza in relazione al più recente incremento delle infezioni da Covid nel paese. Questa decisione era già nell’aria da quando era stata data l’emergenza per il diffondersi della variante Omicron nei paesi dell’Africa del Sud.

Ricordiamo che Msc era ripartita con le crociere dal Sudafrica il 6 dicembre 2021 dal terminal crociere di Durban con la Msc Orchestra. Quest’ultima aveva sostituito la Msc Musica che inizialmente doveva coprire questo itinerario. Ma visto che “Orchestra” aveva già fatto lo start-up per la stagione estiva, era stato deciso di mantenere “Musica” ferma a Genova come nave destinata alle quarantene degli equipaggi delle navi operative nell’home port sotto la Lanterna.

Erano stati programmati ben 41 viaggi tra il paese di Nelson Mandela e il Mozambico. Quindi “Orchestra” è riuscita a partire solamente per il primo viaggio: la nave era arrivata da Monfalcone dove aveva completato la stagione estiva dopo una sosta in bacino di carenaggio a Malta. Ma già durante la lunga traversata nell’Atlantico erano emersi dubbi su quanto sarebbe durata la stagione crocieristica.

In una dichiarazione, Ross Volk (amministratore delegato Msc Crociere Sud Africa) ha affermato di aver preso la decisione volontaria con molta cautela nei confronti dei passeggeri, dei membri dell'equipaggio e delle comunità che Msc Orchestra avrebbe dovuto visitare nelle prossime settimane.

«Questo è ciò per cui è progettato il nostro protocollo di salute e sicurezza, in conformità con l'evoluzione della pandemia a terra e per garantire la massima protezione ai nostri ospiti e all'equipaggio. Alla luce della più recente evoluzione della pandemia di Covid-19 in tutto il Sudafrica, ci siamo consultati con il Dipartimento della Salute del Governo che sta lavorando duramente per comprendere i dati più aggiornati sul virus. Visto che la salute e la sicurezza è la nostra priorità numero uno, il nostro protocollo prevedeva chiaramente una sospensione temporanea delle nostre prossime partenze con effetto immediato».

Tutti i passeggeri prenotati riceveranno un voucher per un viaggio da riprogrammare più avanti nella stagione o un rimborso. “Orchestra” dovrebbe riprendere a navigare il 9 gennaio 2022, ma il condizionale è d’obbligo in questa situazione. Ad oggi nessuno può avere la certezza su come si evolverà l’emergenza sanitaria in Sudafrica. Questi erano già stati sospesi per 21 mesi dopo la deflagrazione dell’emergenza mondiale nella primavera del 2020.

“Orchestra” ha di fatto inaugurato il nuovo terminal crociere KwaZulu Natal di Durban che era stato mostrato come il nuovo gioiello per la stagione invernale 2021-22. Oltre ad imbarcare i passeggeri sudafricani anche a Città del Capo, questi viaggi erano in vendita pure ai cittadini e residenti nel Mozambico. Quindi la ripresa era prevista quasi sull’iniziale modello inglese con queste crociere escluse alla vendita ai cittadini stranieri (eccezion fatta per i vicini dell’ex colonia portoghese).

La variante omicron ha fatto così la sua prima vittima nel settore crocieristico, ma non è da escludere che nei prossimi mesi altri paesi prendano decisioni limitative per l’attività delle navi passeggeri. Già nel Regno Unito le autorità ora impediscono le escursioni dei passeggeri in transito nel porto di Southampton; questa decisione ha avuto un riflesso diretto sull’itinerario di Msc Magnifica che vede così limitato lo scalo nel porto inglese alle attività di sbarco/imbarco dei passeggeri.

©RIPRODUZIONE RISERVATA