Fincantieri, Gallia: “Posizionamento competitivo nel settore crociere, piena ripresa nel 2023”

I volumi di passeggeri dovrebbero recuperare e superare i livelli del 2019 entro la fine del 2023, con un target di 30 milioni di passeggeri, tornando ai volumi pre Covid

Lo stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente

Trieste - Fincantieri ha "buone prospettive" e "un posizionamento competitivo nel settore crocieristico che dovrebbe registrate "la piena ripresa nel 2023".

Lo ha detto il direttore generale di Fincantieri, Fabio Gallia, durante la conference call sul trimestre. L'andamento delle prenotazioni per il 2022 e il 2023, evidenzia il gruppo, è in linea con i livelli del 2019, ma a prezzi più elevati.

I volumi di passeggeri dovrebbero recuperare e superare i livelli del 2019 entro la fine del 2023, con un target di 30 milioni di passeggeri, tornando ai volumi pre Covid. Fincantieri, ha indicato Gallia, vede anche possibili vantaggi per il settore navale da un budget per la difesa più elevato.

La spesa globale totale per la difesa ha raggiunto 2,06 trilioni di dollari nel 2021, mostrando un tasso di crescita annuale dell'1,8% (Cagr 2013-2021), con il budget per la difesa che dovrebbe accelerare nei prossimi anni. Mentre gli effetti al rialzo della guerra in Ucraina sul bilancio della difesa devono ancora essere determinati, il conflitto potrebbe accelerare la creazione di una difesa comune Ue. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA