Gnv, nuova linea tra la Spagna e il Marocco

Genova - La compagnia di navigazione Gnv avvia una nuova linea che collegherà Spagna e Marocco, con 10 partenze a settimana dai porti di Almeria e Nador: questo da mercoledì 20 luglio

L' "Aurelia" con la livrea della Snav, compagnia di traghetti sempre controllata dal gruppo Msc

Genova - La compagnia di navigazione Gnv avvia una nuova linea che collegherà Spagna e Marocco, con 10 partenze a settimana dai porti di Almeria e Nador: questo da mercoledì 20 luglio con partenza tutte le sere dal porto di Almeria e ogni mattina da Nador. La linea sarà operata dal traghetto merci-passeggeri "Aurelia", con oltre 1.000 metri lineari e 650 auto di capacità: la nuova nave offre ampi spazi di bordo con cinema, ristorante, pizzeria, bar, self-service, 420 cabine e la possibilità di ospitare fino a 2.260 passeggeri.

Questo collegamento rafforza la presenza della Gnv sul mercato spagnolo - dove è già presente con le linee da Valencia e Barcellona con le Isole Baleari - e arricchisce le linee tra Spagna e Marocco, operative dal 2007. La compagnia genovese controllata dal gruppo Msc infatti ha recentemente consolidato la sua presenza nel Paese africano con l’aumento di capacità di trasporto sulle linee Barcellona-Tangeri e Barcellona-Nador, oltre alle linee Genova-Tangeri, Sete-Tangeri e Sete-Nador operate dall’Italia e dalla Francia: "Siamo molto orgogliosi di inaugurare la nostra nuova linea che collega la città di Almeria con il porto di Nador - commenta Matteo Catani, amministratore delegato di Gnv -. Questo collegamento fa parte delle logiche di progressivo aumento della nostra offerta per rispondere alla domanda del mercato in termini di servizi e linee, e dimostra l'impegno della Compagnia a rafforzare la propria presenza nel Mediterraneo". Fondata nel 1992, la Gnv è una delle principali compagnie di navigazione italiane operanti nel settore del cabotaggio e del trasporto passeggeri nel Mar Mediterraneo: con una flotta di 25 navi, la compagnia sale così a 30 linee operate, da e per Sardegna, Sicilia, Spagna, Francia, Albania, Tunisia, Marocco e Malta.

©RIPRODUZIONE RISERVATA