Riad: gli attacchi alle navi mettono a rischio le forniture di greggio

Riad - Il governo saudita ritiene che i recenti attacchi a navi e impianti petroliferi minaccino non solo il regno, «ma anche la sicurezza delle forniture di greggio e l’economia globale».

Riad - Il governo saudita ritiene che i recenti attacchi a navi e impianti petroliferi minaccino non solo il regno, «ma anche la sicurezza delle forniture di greggio e l’economia globale». Secondo una nota del ministro dei media Turki Al-Shabanah pubblicata dall’agenzia di stampa ufficiale Spa, il governo saudita si è riunito a Gedda e ha ribadito «l’importanza di contrastare le entità terroristiche che commettono tali atti, compresi i ribelli yemeniti Huothi sostenuti dall’Iran». Il regno arabo ha denunciato come «atti sovversivi» i sabotaggi di domenica scorsa contro quattro navi civili, tra cui due petroliere saudite, un mercantile norvegese e uno emiratino, all’ingresso del Golfo. Inoltre, ieri gli Huothi hanno rivendicato un attacco condotto con droni contro due stazioni di pompaggio saudite.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: