Singapore, appello di 17 marittimi: "Siamo sequestrati a bordo della nave"

Le autorità non avrebbero fornito assistenza medica a chi ne ha fatto richiesta.Il 15 gennaio un funzionario del ministero degli Esteri sudcoreano ha tuttavia negato problemi a bordo della DL Lily

La baia di Singapore

Singapore - L'equipaggio della cisterna DL Lily, battente bandiera di Panama, non può abbandonare la nave da tre mesi dopo che le autorità indonesiane hanno confiscato tutti i passaporti. L'equipaggio comprende un capitano sudcoreano, otto marittimi sudcoreani e altrettanti indonesiani, che lamentano la carenza di cibo in quantità sufficiente. Le autorità non avrebbero fornito assistenza medica a chi ne ha fatto richiesta.
Il 15 gennaio un funzionario del ministero degli Esteri sudcoreano ha tuttavia negato problemi a bordo della DL Lily, ha affermato che Seoul è a conoscenza della detenzione dell'equipaggio dal 5 dicembre e che il governo ha confermato che i marittimi stanno ricevendo cibo a sufficienza. I diplomatici sudcoreani non hanno avuto contatti diretti con l'equipaggio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA