Un anno di perdite, si dimette il presidente dei cantieri

Un altro cantiere in Asia in crisi: rosso da quasi 60 milioni per CSBC

Genova - Cheng Wen-Lon, il presidente del gruppo navalmeccanico CSBC Corporation, ha deciso di rassegnare le dimissioni dopo che il cantiere ha chiuso il bilancio del 2019 con quasi 60 milioni di dollari di perdite. Si tratta del quarto trimestre consecutivo in rosso. Wen-Lon era stato nominato presidente nel 2016 dal governo di Taiwan, con l’obiettivo di arrivare alla privatizzazione del cantiere. CSBC aveva puntato molto sul settore offshore, formando una joint venture con i belgi di DEME.

©RIPRODUZIONE RISERVATA