Lavoratore trovato morto a bordo della nave offshore Saipem FDS

Un uomo che lavorava a bordo di una nave in quarantena nel distretto portuale di Waalhaven, a Rotterdam, è stato trovato morto: sul posto la polizia e i medici legali

Rotterdam - Un uomo che lavorava a bordo di una nave in quarantena nel distretto portuale di Waalhaven, a Rotterdam, è stato trovato morto: sul posto la polizia e i medici legali. Si tratta della Saipem FDS, bandiera delle Bahamas, con a bordo 77 membri di equipaggio. Tredici di loro sono in isolamento da giorni con sospetti sintomi di Coronavirus. Un quattordicesimo lavoratore è stato ricoverato dopo che le sue condizioni si sono aggravate. Poco fa la polizia ha comunicato che il decesso è avvenuto per cause naturali.

La nota di Saipem
"Saipem comunica che il decesso verificatosi in data odierna a bordo del mezzo Saipem FDS, che si trova attualmente nel distretto portuale di Waalhaven a Rotterdam, è avvenuto per cause naturali, come accertato dalle indagini delle autorità olandesi. Il collega, che non presentava alcun sintomo riconducibile al Covid-19, è deceduto in maniera inaspettata nel corso della notte. L’azienda esprime il proprio cordoglio e la massima vicinanza ai familiari. Saipem aveva già provveduto ad applicare i più severi protocolli per verificare l’esistenza di casi di Covid-19 a bordo del mezzo stesso. Un solo membro dell’equipaggio è stato sbarcato e trasferito in isolamento dopo che è stata accertata la sua positività".

©RIPRODUZIONE RISERVATA