Addio a una leggenda del mare: si è spento Buatier

Genova - Si è spento all’età di 96 anni Piero Buatier de Mongeot, leggendario comandante della “Eugenio C”, il più celebre dei transatlantici della flotta genovese Costa

Genova - Si è spento all’età di 96 anni Piero Buatier de Mongeot, leggendario comandante della “Eugenio C”, il più celebre dei transatlantici della flotta genovese Costa. Nativo della pianura padana ma genovese d’adozione, Buatier aveva alle spalle 50 anni di navigazione sui mari, dal secondo conflitto ai margini degli anni Novanta.

La sua storia va dal piroscafo “Jason”, bombardato e affondato nel porto di Livorno nel 1944, fino all’ultimo dei transatlantici - appunto la storica “Eugenio C”, che più a lungo di ogni altra nave mantenne il servizio di linea attraverso l’Atlantico da Genova a Buenos Aires e ritorno, mentre i jet si andavano velocemente impadronendo della tratta per il Nord e per il Sud America.

Considerato come l’interprete di un nuovo modo, più moderno, di essere comandante a bordo delle navi, era amato e temuto nell’ambiente per la sua conoscenza profonda della marineria ma anche per la sua severità, capace di stare in plancia fino a 56 ore consecutive per portare la sua “Eugenio C” fuori dalle tempeste dell’Atlantico: è così che lo ricordano oggi alcuni comandanti che furono suoi ufficiali sulle navi.

A bordo della “Princess Carla” (ex “Carla C”) una delle prime unità della compagnia di navigazione Princess Cruises, ispirò addirittura il comandante della serie tv americana “Love Boat” degli anni Ottanta, scritta dalla californiana Jeraldine Saunders, che prima di scoprirsi una vena letteraria aveva lavorato proprio a bordo della Princess.

Giunto alla pensione, nel 2002 Buatier si mise a scrivere, dando alle stampe un intenso volume autobiografico, “L’ultimo dei transatlantici. Storie di navi e di marinai” e spesso regalò senza parsimonia i ricordi e l’esperienza in alcuni articoli, anche per Il Secolo XIX. Il Comandante Buatier lascia la moglie Pia e i suoi tre figli.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: