Mediterraneo, Nato: "Ancora nessun accordo tra Grecia e Turchia"

«La Nato sta lavorando per evitare il conflitto», precisa Stoltenberg

Bruxelles - Non è stato ancora raggiunto nessun accordo sui «meccanismi per prevenire un conflitto militare» tra Grecia e Turchia, ma «i due alleati si sono già incontrati qui presso la Nato per discussioni tecniche». Così Jens Stoltenberg, segretario generale della Nato, nel corso della conferenza stampa dopo la riunione di oggi sul caso Navalny. Stoltenberg distingue i due temi caldi che hanno determinato le tensioni in corso. Da una parte c’è «il disaccordo tra alleati sulle limitazioni delle zone economiche esclusive nel Mediterraneo orientale» e su questo fronte il segretario generale loda «gli sforzi guidati dalla Germania per una mediazione politica verso la de-escalation».
Ma d’altro canto «ci sono così tante navi nel Mediterraneo orientale» che la Nato ritiene necessario «tenere delle discussioni tecniche» per «ridurre il rischio di scontri e incidenti». «La Nato sta lavorando per evitare il conflitto», precisa Stoltenberg.

©RIPRODUZIONE RISERVATA