Armatori, Msc supera Maersk e diventa il primo operatore container al mondo

Negli ultimi anni, Msc ha mostrato una fortissima crescita, principalmente attraverso l'introduzione di nuove grandi navi portacontainer. Dal 2020, il gruppo con sede a Ginevra è cresciuto anche attraverso la rapida acquisizione di 128 navi portacontainer di seconda mano

La Msc Benedetta

Genova – Msc è diventata la più grande compagnia di navigazione al mondo per capacità operativa della sua flotta di navi portacontainer.

Circa 52 anni dopo la sua fondazione nel 1970, Msc, numero due al mondo per lungo tempo, ha superato oggi, 5 gennaio 2022, il gruppo danese Maersk diventando la più grande compagnia di navigazione del mondo.

Oggi il gruppo creato dall’armatore sorrentino Gianluigi Aponte dispone di una flotta di 645 navi portacontainer con una capacità totale di 4.284.728 teu, pari a una quota di mercato del trasporto marittimo globale del 17%.

A differenza della maggior parte delle principali compagnie di navigazione, che hanno raggiunto la loro posizione nella top 10 grazie a una serie di fusioni e acquisizioni, l'ascesa di Msc al vertice è stata del tutto organica.

Negli ultimi anni, Msc ha mostrato una fortissima crescita, principalmente attraverso l'introduzione di nuove grandi navi portacontainer. Dal 2020, il gruppo con sede a Ginevra è cresciuto anche attraverso la rapida acquisizione di 128 navi portacontainer di seconda mano, una cifra senza precedenti nella storia della navigazione.

Nel primo trimestre del 2022, Msc dovrebbe concludere la sua prima acquisizione di una compagnia di navigazione con l'acquisto di una quota di maggioranza del 67% nella società brasiliana di trasporti e logistica Log-In Logistica. La transazione aggiungerà ulteriori 15.000 teu di capacità alla flotta.

©RIPRODUZIONE RISERVATA