Lamorgese: “Marittimi extra-Ue, eviteremo disparità di trattamento”

“Genova è una sede portuale importantissima e di questo problema abbiamo parlato poco fa anche con i parlamentari e con il presidente della Regione”

Genova - "State sicuri che tutto quello che si potrà fare per non creare disparità di trattamento con altre situazioni portuali, alla luce della sentenza della Corte di giustizia, anche da parte mia verrà fatto e nell'immediatezza". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, stamattina a Genova a proposito dell'applicazione di una sentenza della Corte di Giustizia Europea che ha limitato a 90 giorni la permanenza dei lavoratori marittimi di nazionalità extra Ue, a bordo di mega yacht attraccati nei porti comunitari.

Il tema era stato sollevato ieri dal governatore Giovanni Toti che aveva annunciato una sua richiesta di intervento al ministro. "So che è un problema molto sentito - prosegue il ministro - lo stiamo approfondendo. Genova è una sede portuale importantissima e di questo problema abbiamo parlato poco fa anche con i parlamentari e con il presidente della Regione". 

©RIPRODUZIONE RISERVATA