Eolico offshore, per Fincantieri nuova commessa da Norwind

Fincantieri, attraverso la controllata Vard, ha firmato con la norvegese Norwind Offshore un contratto per la progettazione e la costruzione di due Commissioning Service Operations Vessel (Csov)

Trieste - Fincantieri, attraverso la controllata Vard, ha firmato con la norvegese Norwind Offshore un contratto per la progettazione e la costruzione di due Commissioning Service Operations Vessel (Csov). Le parti hanno anche concordato nuove opzioni per due navi aggiuntive. L’ordine odierno segue quello dell’ottobre 2021, sempre per lo stesso cliente, per la costruzione di due Csov, che adesso quindi salgono a quattro, nonché per la vendita e la conversione di una Platform Supply Vessel di proprietà di Vard che il cliente adibirà a Service Operation Vessel. Il progetto si basa su una piattaforma altamente versatile per operazioni di supporto sostenibili nei parchi eolici offshore, che si distingue per la logistica di bordo, la sicurezza, il comfort e un’operabilità superiore. Le navi avranno una lunghezza di 85 metri, potranno imbarcare 87 persone e saranno dotate di una passerella mobile, con elevatore, compensata rispetto al moto ondoso, e di un sistema per il trasferimento dall’imbarcazione ad altezza regolabile.

Le unità saranno predisposte per l’installazione di un sistema di batterie. La prima nave sarà costruita e Braila, in Romania, per essere allestita e consegnata a Brattvaag, Norvegia, nel primo trimestre del 2024. La seconda sarà costruita e consegnata a Vung Tau, in Vietnam, con consegna prevista nel secondo trimestre del 2025. Norwind Offshore è una società di recente costituzione che offrirà navi specializzate per operazioni di supporto e sviluppo nel settore eolico. Ha una lunga storia nel comparto marittimo offshore, durante la quale ha stretto con Vard una forte relazione attraverso la realizzazione di un’ampia gamma di unità innovative.

©RIPRODUZIONE RISERVATA