Grandi navi a Venezia, incontro tra i lavoratori e i vertici di Msc e Costa

Obiettivo dell'incontro è stato confermare al Terminal e ai suoi dipendenti l'impegno delle due compagnie, in qualità di principali clienti della struttura, riguardo al futuro dello scalo veneziano

La Msc Orchestra a Venezia

Venezia - A Venezia torneranno le navi da crociera appena i nuovi approdi in fase di approntamento a Marghera dopo lo stop al passaggio per San Marco.

Oggi, il Group Ceo del Gruppo Costa e Carnival Asia, Michael Thamm e il Presidente esecutivo della Divisione Crociere del Gruppo Msc, Pierfrancesco Vago, hanno incontrato i dipendenti di Venezia Terminal Passeggeri (Vtp) insieme a Fabrizio Spagna, Presidente di Vtp.

Obiettivo dell'incontro è stato confermare al Terminal e ai suoi dipendenti l'impegno delle due compagnie, in qualità di principali clienti della struttura, riguardo al futuro dello scalo veneziano, e ribadire la determinazione nel supportare e rilanciare Venezia quale importante "home port" delle crociere. Nel testimoniare l'apprezzamento sia per gli sforzi compiuti dalle autorità per trovare una soluzione di lungo termine al problema delle crociere a Venezia, che per l'impegno profuso dal Presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Settentrionale, Fulvio Lino Di Blasio, per attrezzare nel più breve tempo possibile alcune banchine nel porto commerciale di Marghera, Thamm e Vago hanno rimarcato che la decisione del Governo di chiudere l'accesso alle navi, senza aver prima predisposto una soluzione alternativa, ha costretto le compagnie, i dipendenti del Terminal e l'intero indotto delle crociere a Venezia a sacrifici organizzativi ed economici di notevoli proporzioni. 

©RIPRODUZIONE RISERVATA