Marsiglia, infezione da pneumococco nei cantieri navali di San Giorgio

Marsiglia - Infezione da pneumococco nei cantieri navali di Marsiglia gestiti dalla società genovese San Giorgio del Porto. L'allarme scattato per oltre 3.000 persone

di M. D. A.

Marsiglia - Infezione da pneumococco nei cantieri navali di Marsiglia gestiti dalla società genovese San Giorgio del Porto. La notizia, emersa nel giorno in cui è stato annunciato il primo morto per coronavirus fuori dalla Cina, è stata diffusa dai media francesi che riferiscono di un allarme scattato per oltre 3.000 operai e addetti che operano nell’area delle riparazioni dello scalo francese. Tra le maestranze coinvolte potrebbero esserci anche alcuni genovesi.

I cantieri di Marsiglia, dove vengono riparate e ammodernate navi da crociera, sono infatti controllati dal gruppo con sede nel capoluogo ligure dal 2010.

Chantier Naval de Marseille è dotato di tre bacini di carenaggio nel porto di Marsiglia, incluso il bacino 10, il più grande bacino del Mediterraneo e uno dei più grandi al mondo. Nel 2016, Chantier Naval de Marseille si è rafforzata con l’ingresso di Costa Crociere con una quota del 33,3%. L’infezione ha per ora colpito 13 persone, tutte operative a bordo della nave da crociera “Norwegian Spirit”, attualmente in fase di ristrutturazione.

Le autorità francesi da questa mattina hanno programmato una maxi-vaccinazione per migliaia di addetti che operano all’interno dello stabilimento.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: