TTM, disponibile il nuovo numero dedicato alla flotta italiana / EDITORIA

Alla luce dell’emergenza sanitaria Covid-19 (la copertina della rivista propone la nave traghetto Splendid riconvertita parzialmente in presidio sanitario nel porto di Genova) non potevano mancare diversi contributi redazionali imperniati su una vasta gamma di aspetti legati alla riorganizzazione della catena logistica

Genova - Sono circa 1.200 le navi ed i rimorchiatori appartenenti alle principali compagnie armatrici italiane che i lettori troveranno nel nuovo numero del magazine specializzato TTM-Tecnologie Trasporti Mare (TTM 2/2020) in distribuzione questa settimana. La consueta panoramica annuale della flotta italiana con le principali caratteristiche tecniche delle singole unità da oltre 15 anni rappresenta un appuntamento tradizionale della prestigiosa pubblicazione genovese con l’industria marittima nazionale. Questo numero è inoltre impreziosito dai qualificati contributi di esperti del settore tra i quali Fabrizio Vettosi e Marco Macciò che analizzano le dinamiche finanziarie che agiscono nell’ambito del complesso rapporto tra economia e industria dello Shipping. La rivista è disponibile anche qui in formato digitale.

Alla luce dell’emergenza sanitaria Covid-19 (la copertina della rivista propone la nave traghetto Splendid riconvertita parzialmente in presidio sanitario nel porto di Genova) non potevano mancare diversi contributi redazionali imperniati su una vasta gamma di aspetti legati alla riorganizzazione della catena logistica per garantire la gestione tecnico-operativa delle flotte, l’ avvicendamento degli equipaggi, i percorsi formativi per i futuri ufficiali della Marina mercantile italiana e il ruolo delle nuove tecnologie digitali in questo specifico settore. Un importante spunto di riflessione sui profondi cambiamenti che l’industria navale dovrà affrontare a seguito dell’emergenza sanitaria è proposto nel puntuale ed approfondito editoriale di Giorgio Carozzi che sottolinea l’ormai improcrastinabile necessità di un innovativo ragionamento strategico, auspicando l’elaborazione di un “nuovo software politico” capace di far ripartire il settore marittimo. Da segnalare infine, come da tradizione, le storiche rubriche SHIPS VISITED FOR YOU con i servizi sulla nave Scarlet Lady (Fincantieri) e Tullio Tedeschi della Marina militare italiana (Intermarine), Atena (Associazione Italiana di tecnica Navale e Cetena.

©RIPRODUZIONE RISERVATA