"Fincantieri e Thyssenkrupp, in corso colloqui sul programma dei sottomarini"

A sottolinearlo il direttore generale di Fincantieri, Alberto Maestrini, che, nel corso della conference call con gli analisti sui risultati del primo trimestre, fa riferimento alle notizie di stampa su colloqui in corso per la nascita di un campione nelle navi militari con il gruppo tedesco

Trieste - Tra Fincantieri e Thyssenkrupp sono in corso colloqui sul programma dei sottomarini per la Marina italiana e questa cooperazione «costituisce una una solida opportunità per parlare degli scenari del futuro del consolidamento in Europa». A sottolinearlo il direttore generale di Fincantieri, Alberto Maestrini, che, nel corso della conference call con gli analisti sui risultati del primo trimestre, fa riferimento alle notizie di stampa su colloqui in corso per la nascita di un campione nelle navi militari con il gruppo tedesco. «Come sapete -ricorda Maestrini - abbiamo una cooperazione di lunga durata e di successo con ThyssenKrupp per la costruzione di sottomarini classe U212 per la Marina italiana. I colloqui in corso riguardano il programma dei sottomarini ma questa cooperazione rappresenta una solida opportunità per parlare degli scenari futuri del consolidamento in Europa».
«Gli operatori europei - sottolinea Maestrini - non hanno la massa critica per competere con gli altri player internazionali e la creazione di sinergie finanziarie e operative è necessario per essere competitivi sull'export. Il consolidamento, inoltre, è un importante passo avanti per creare una difesa comune europea che garantirà più ampi volumi che aiuteranno a contenere i costi dello sviluppo delle nostre industrie. L'Europa non può continuare a pagare 29 differenti piattaforme di fregate contro le 4 negli Usa».

©RIPRODUZIONE RISERVATA