Cantieri Mariotti, anche due sommergibili a bordo della Seabourn Venture

"Si tratta di una nuova feature pensata da questi armatori - ha detto Marco Ghiglione, ad del gruppo Mariotti - che hanno pensato a due sottomarini che saranno stivati in due garage laterali e che verranno sistemati in acqua tramite gru che escono da portelloni laterali"

La Seabourn Venture a Genova nei cantieri navali Mariotti

Genova - Ci sarà spazio anche per due piccoli sommergibili all'interno della Seabourn Venture, la prima nave expedition ultra lusso costruita presso i cantieri Cimar a San Giorgio di Nogaro e firmata da T.Mariotti, che dopo un viaggio di circa 1.200 miglia è arrivata ai cantieri genovesi dove inizierà la fase di allestimento finale prima di iniziare a navigare tra Artide, Antartide e Mare del Nord.

«Si tratta di una nuova feature pensata da questi armatori - ha detto Marco Ghiglione, ad del gruppo Mariotti - che hanno pensato a due sottomarini che saranno stivati in due garage laterali e che verranno sistemati in acqua tramite gru che escono da portelloni laterali. Oltre a questo la nave sarà dotata di 24 gommoni per effettuare escursioni a terra». Seabourn Venture, che è lunga 170 metri, è una nave di nuova generazione dedicata al settore 'expedition voyager' e avrà 132 oceanfront veranda suites, cabine in grado di garantire la migliore ospitalità in qualunque condizione meteo. «Ma ci saranno anche due suites su due piani, con una grossa vetrata, che saranno il top di gamma di questa nave».

La nave arrivata in queste ore nei cantieri genovesi, è stata visitata dal viceministro alle infrastrutture Alessandro Morelli, accompagnato dal presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, dal sindaco di Genova Marco Bucci, dal comandante del porto di Genova Nicola Carlone e dal presidente dell'autorità di Sistema Portuale, Paolo Emilio Signorini.

©RIPRODUZIONE RISERVATA