Consigli di fabbrica navalmeccanici, nasce il coordinamento europeo

Oggi alla Camera del Lavoro di Genova si è svolta l'assemblea pubblica organizzata dalla Fiom Cgil Genova nel corso della quale è nato il Coordinamento europeo dei Consigli di Fabbrica della navalmeccanica

Genova - Oggi alla Camera del Lavoro di Genova si è svolta l'assemblea pubblica organizzata dalla Fiom Cgil Genova dal titolo "Nella ristrutturazione cantieristica europea, incontro con i compagni della Comisiones Obreras" nel corso della quale è nato il Coordinamento europeo dei Consigli di Fabbrica della navalmeccanica. Il Coordinamento è formato dal Consiglio di Fabbrica della Fiom di Fincantieri Sestri Ponente e dal Consiglio di Fabbrica della Ccoo di Navantia Ferrol e sarà aperto a tutti i Consigli di Fabbrica del settore che vogliono far sentire la propria voce. Negli ultimi 20 anni il settore della navalmeccanica ha attraversato, in tutti i Paesi europei, profonde trasformazioni con processi di ristrutturazione.

Oggi, dopo due anni di pandemia, il settore va incontro a dinamiche contrastanti. Sullo sfondo i processi di integrazione europea e la transizione energetica, segnano i tempi e preludono ad una nuova ristrutturazione. In queste dinamiche, i lavoratori della navalmeccanica europea rivendicano interventi per la difesa dei lavoratori, quali ammortizzatori sociali adeguati, formazione per la riqualificazione professionale, aumento dei salari per far fronte alle dinamiche inflazionistiche, riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario per accompagnare i processi di ristrutturazione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA