Yacht di 24 metri alla deriva, la Capitaneria salva nove persone

Termoli - Stavano navigando con uno yacht di 24 metri verso Rodi Garganico (Foggia) quando, a 4 miglia dall’Isola di San Nicola, alle Tremiti, hanno iniziato ad andare alla deriva.

Termoli - Stavano navigando con uno yacht di 24 metri verso Rodi Garganico (Foggia) quando, a 4 miglia dall’Isola di San Nicola, alle Tremiti, hanno iniziato ad andare alla deriva a causa di un’avaria e delle cattive condizioni del mare caratterizzate dal forte vento: sull’imbarcazione, sei persone tra i 60 ed i 65 anni, molto scosse ed impaurite, e tre dell’equipaggio che hanno lanciato l’allarme. Tutti sono stati tratti in salvo grazie all’intervento della Capitaneria di porto di Termoli.
Erano le 19.30 di ieri quando il natante ha iniziato a scarrocciare. A raccogliere l’sos lanciato dai diportisti, la sala operativa della Capitaneria di porto di Termoli che ha inviato subito il gommone della delegazione di spiaggia delle Tremiti e la motovedetta partita da Termoli. Il gruppo e un componente dell’equipaggio, in tutto sette persone, sono stati trasbordati e condotti nel porticciolo delle Tremiti nell’arco di un’ora mentre la motovedetta con due operatori dello yacht sono stati impegnati tutta la notte fino alle 10 di questa mattina nelle operazioni di recupero della barca.

Gli ufficiali hanno vigilato tutta la notte impedendo che l’imbarcazione finisse sugli scogli in attesa di un natante di rimorchio. A metà mattinata di oggi lo yacht è stato messo in sicurezza nel porto turistico di Rodi. L’attività, durata oltre 12 ore, è stata molto difficoltosa a causa del mare agitato e vento forte ed è stata coordinata dal Comandante della Capitaneria Massaro con il comandante della delegazione di spiaggia delle Diomedee, Salvatore Pecorella.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: