Altri undici associati per "Genova for yachting"

Per il 2020 l'associazione presenterà con il convegno "Grandi yacht e nautica professionale, risorsa strategica per Genova capitale internazionale del mare", lo studio di settore curato insieme a The European House - Ambrosetti

Il cantiere navale Amico & Co

Genova - "Genova for yachting", il cluster della nautica professionale genovese, cresce con l'ingresso di altre 11 aziende che provengono dalle più diverse realtà. Si va dal colorificio Boero Bartolomeo a Zunino Marmi, dal Centro Servizi Nautici alla Slam, dalla Cambiaso Risso Marine all'Agenzia Nautica Csn, da Oags Sc.A a Hbd, dallo Studio legale Mordiglia a quello Bonelli Erede al dottore commercialista Cinzia Farinetti.

Genova For Yachting, con 45 soci oggi rappresenta circa 170 milioni di euro di fatturato diretto, oltre 400 dipendenti diretti, 500 mila metri quadrati occupati in porto, oltre mille fornitori tra Genova e il resto d'Italia, una forte propensione all'export e la capacità di creare - con un rapporto di 1 a 3 - un indotto sul territorio nei servizi, nell'accoglienza e il turismo, il commercio e la cultura. «Il 2019 è stato un anno molto importante, che ci ha permesso di accreditarci ancora di più con le istituzioni locali e rafforzare la credibilità e la struttura della nostra associazione - spiega in un comunicato il presidente di Genova for Yachting, Giovanni Costaguta -. L'ingresso di nuove e grandi aziende segna un ulteriore e importante traguardo».
Per il 2020 l'associazione presenterà con il convegno "Grandi yacht e nautica professionale, risorsa strategica per Genova capitale internazionale del mare", lo studio di settore curato insieme a The European House - Ambrosetti che analizza il comparto e le opportunità di sviluppo che rappresenta per la città.

©RIPRODUZIONE RISERVATA