Il Salone Nautico numero 60 slitta a ottobre. E potrebbe durare nove giorni

Il piano messo a punto, oltre allo spostamento delle date e la possibile estensione da 6 a 9 giorni, prevede anche una serie di interventi «per ottimizzare i flussi di partecipazione nell'assoluto rispetto della sicurezza»

Il Salone Nautico di Genova

Genovs - Il Salone Nautico di Genova slitta da settembre a ottobre. L'edizione dei 60 anni si terrà dall'1 al 6 ottobre annuncia Confindustria Nautica, in considerazione della situazione legata all'emergenza Coronavirus. Non è esclusa neppure un'estensione a 9 giorni, con un ulteriore piccolo slittamento dal 3 all'11 ottobre. Il sessantesimo compleanno, in tempi di Coronavirus, vedrà probabilmente cambiare anche la gestione degli spazi. «Il Consiglio di presidenza di Confindustria Nautica e del cda de I Saloni Nautici, dopo il confronto e la condivisione con le autorità regionale e della città di Genova, hanno deliberato, in considerazione dell'attuale situazione, un piano per la gestione straordinaria dell'edizione 2020 del Salone Nautico di Genova che prevede la progettazione di un lay-out flessibile, adattabile ai diversi scenari post emergenza» spiega una nota.

Il piano messo a punto, oltre allo spostamento delle date e la possibile estensione da 6 a 9 giorni, prevede anche una serie di interventi «per ottimizzare i flussi di partecipazione nell'assoluto rispetto della sicurezza». Ci saranno spazi più ampi di circolazione e ingressi multipli in modo da consentire il distanziamento. «Queste e altre iniziative che potranno essere adottate - prosegue la nota - offriranno le migliori condizioni di organizzazione, gestione e di accoglienza per pubblico ed espositori».

©RIPRODUZIONE RISERVATA