Gestione dei flussi, ecco il sistema hi-tech del Salone

Genova - Il Salone nautico di Genova ha scelto la piattaforma d.Ticketing di Develon per permettere ai visitatori l'acquisto, in un solo gesto, dei biglietti per l'ingresso alla manifestazione insieme a molti altri servizi ed eventi correlati. L'obiettivo è quello di sfruttare le sinergie con la città e con partner selezionati per offrire ai visitatori un pacchetto completo di prodotti e servizi integrati tramite i quali organizzare al meglio l'esperienza di viaggio a Genova

Genova - Il Salone nautico di Genova ha scelto la piattaforma d.Ticketing di Develon per permettere ai visitatori l'acquisto, in un solo gesto, dei biglietti per l'ingresso alla manifestazione insieme a molti altri servizi ed eventi correlati. L'obiettivo è quello di sfruttare le sinergie con la città e con partner selezionati per offrire ai visitatori un pacchetto completo di prodotti e servizi integrati tramite i quali organizzare al meglio l'esperienza di viaggio a Genova in occasione del Salone Nautico. Oltre all'integrazione con gli speciali tornelli dotati di termoscanner che verificano automaticamente la temperatura di chi accede alla manifestazione o agli eventi in calendario, d.Ticketing associa ad ogni biglietto acquistato l'invio via posta elettonica del questionario di autocertificazione coronavirus la cui compilazione è obbligatoria per poter accedere al Salone.

Un promemoria automatico viene inviato tramite email e Whatsapp a tutti i possessori di biglietti, che all'approssimarsi della data d'inizio della manifestazione, non avessero ancora compilato il questionario. Il blocco delle prenotazioni o acquisto dei biglietti, una volta raggiunto il limite massimo di persone ammesse in una determinata area o evento, mette gli organizzatori nella condizione di pianificare gli accessi alle diverse aree del Salone e di gestire gli ingressi in base ai posti disponibili nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid 19. Progettata con logiche e linguaggi di ultima generazione, la piattaforma d.Ticketing è certificata Siae e dispone di funzionalità che permettono di offrire a espositori e visitatori servizi ad elevato valore aggiunto. In chiave business to business, d.Ticketing offre specifici servizi, già attivi anche per il Salone nautico, agli espositori; per esempio, l'acquisto di buoni per invitare i propri clienti e la possibilità di scaricare biglietti nominativi che consentono ad allestitori ed espositori l'ingresso agli spazi fieristici. D.Ticketing inoltre include ulteriori funzionalità, come quali la possibilità di acquistare i pass per il parcheggio, i servizi di collegamento dall'aeroporto, il materiale pubblicitario e di prenotare gli accessi a conferenze ed eventi interni alle manifestazioni. «Abbiamo progettato d.Ticketing - Lorenzo Gottin, presidente di Develon, società specializzata nella progettazione e realizzazione di servizi e piattaforme digitali integrate - per offrire agli organizzatori di eventi fieristici, manifestazioni e mostre una piattaforma innovativa, solida e strutturata che nel 2016 ha permesso all'Opera romana pellegrinaggi di gestire il flusso turistico della Roma Vaticana con il sito omniavaticanrome.org e che e che dal 2018 è stata adottata dal Salone del Mobile di Milano».

La collaborazione con il Salone nautico di Genova «rappresenta l'occasione per evolvere ulteriormente d.Ticketing portandolo a un livello superiore. La possibilità di integrare i sistemi informativi del Salone e servizi esterni in un'unica piattaforma permette infatti non solo di offrire al visitatore un'esperienza evoluta di pianificazione e acquisto, ma attiva nel contempo sinergie con la città di Genova e con tutti gli operatori economici locali che contribuiscono al successo di una manifestazione così importante». Una collaborazione che «inizia quest'anno ma è già proiettata verso l'edizione 2021; insieme agli organizzatori stiamo studiando l'implementazione di ulteriori funzionalità per ampliare la gamma di servizi destinati sia agli interlocutori professionali che ai visitatori».

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: