Carige, finanziamento da 1,5 milioni per Amer Yachts

Milano - Banca Carige ha finanziato con un prestito da 1,5 milioni di euro, collegato alle misure previste nel decreto Liquidità, la costruzione presso il cantiere Permare di Sanremo, dove nascono le imbarcazioni di Amer Yachts, di un maxi yacht a basso impatto ambientale. L'imbarcazione dal progetto innovativo - fanno sapere dalla Carige - sarà oggetto di uno studio dedicato all'impatto ambientale in collaborazione con il Rina

Milano - Banca Carige ha finanziato con un prestito da 1,5 milioni di euro, collegato alle misure previste nel decreto Liquidità, la costruzione presso il cantiere Permare di Sanremo, dove nascono le imbarcazioni di Amer Yachts, di un maxi yacht a basso impatto ambientale. L'imbarcazione dal progetto innovativo - fanno sapere dalla Carige - sarà oggetto di uno studio dedicato all'impatto ambientale in collaborazione con il Rina, partner storico del cantiere, e vedrà coinvolti ricercatori di biologia marina e gli esperti del Cetena, punto di riferimento per la sperimentazione nel settore marittimo.

Il risultato sarà un prodotto d'alta gamma all'insegna della sostenibilità. Il nuovo scafo utilizzerà la motorizzazione svedese Volvo Penta e sarà un punto di riferimento anche in termini di minimizzazione degli impatti sull'ecosistema sottomarino. Il nuovo superyacht da 120 piedi che si chiamerà Amer 120 ed è destinato sia al mercato del noleggio che a quello del diporto, avrà una ricaduta positiva sull'economia del territorio dando lavoro a 120 persone incluso l'indotto, e sarà destinato all'esportazione.  Il lancio sui mercati mondiali avverrà in occasioni dei saloni nautici nazionali e internazionali del prossimo anno: "Grazie al finanziamento di banca Carige la nostra produzione di alta gamma, ancora integralmente artigianale, può arricchirsi di un nuovo modello di yacht che sarà leader di mercato per risparmio energetico e per minimizzazione dell'impatto ambientale - dichiara Barbara Amerio, amministratore delegato di Amer Yachts -. Proseguiamo così il nostro impegno costante nelle attività di ricerca e sviluppo e nella promozione del made in Italy sui mercati internazional". "Nell'emergenza del coronavirus abbiamo offerto un sostegno concreto e tempestivo a più di 1.100 imprese dell'imperiese per un importo di 50 milioni di euro - dichiarato da parte sua Carlo Sambarino, Area Manager Imperia di Banca Carige - in questo contesto non potevamo non supportare una realtà dinamica come Amer Yachts con progetti di sviluppo importanti all'insegna dell'innovazione e della sostenibilità in un settore, quello della nautica, che rappresenta delle leve per il rilancio per l'economia della provincia".

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: