Fincantieri, Bono: «Dal governo Renzi grande attenzione»

Monfalcone - Lo ha detto l’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, parlando stamani con i giornalisti a Monfalcone (Gorizia), a margine del varo tecnico della nave da crociera Msc Seaside.

Monfalcone - «Devo dare atto a questo governo di un’attenzione veramente importante per l’industria cantieristica». Lo ha detto l’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, parlando stamani con i giornalisti a Monfalcone (Gorizia), a margine del varo tecnico della nave da crociera Msc Seaside da 154.000 tonnellate, la più grande mai costruita in Italia. «Noi stiamo crescendo - ha aggiunto - perché questo Governo ci segue e lo ha fatto anche con l’ultima delibera del Cipe del 9 novembre che ha aumentato il plafond delle garanzie che Sace assicura agli armatori nostri clienti». Riferendosi al sistema che Export Banca, Cdp e Sace assicurano alla cantieristica nazionale, come avviene in Francia e Germania, Bono ha detto di dover «atto a questo governo che se Fincantieri ha fatto dei grandi contratti internazionali, non solo sulle crociere, ma soprattutto sul militare, è perché abbiamo avuto, dal Presidente del Consiglio in giù, sino al sottoscritto, quei meriti per fare le cose tutti assieme».

«Credo quindi - ha concluso Bono - che la necessità di un consolidamento dell’industria cantieristica al pari di altri settori europei, il governo lo condivida, non perché lo ha detto a me, ma perché lo hanno detto nell’ultimo incontro bilaterale italo-francese a Venezia sia Hollande e sia Renzi. Quindi prendiamo atto che hanno riflettuto su questa necessità che doveva essere fatta».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: