Ansaldo Energia imbarca Simest

Genova - Ansaldo Energia imbarca un nuovo azionista. Simest, società di Cassa depositi e prestiti controllata al 76% da Sace, attiva nel sostegno della crescita delle imprese italiane attraverso l’internazionalizzazione del business, ha acquisito l’11% di Ansaldo Energia Switzerland, realtà ex Alstom che conta 400 addetti

di Gilda Ferrari

Genova - Ansaldo Energia imbarca un nuovo azionista. Simest, società di Cassa depositi e prestiti controllata al 76% da Sace, attiva nel sostegno della crescita delle imprese italiane attraverso l’internazionalizzazione del business, ha acquisito l’11% di Ansaldo Energia Switzerland, realtà ex Alstom che conta 400 addetti e che oggi, a valle dell’operazione Ge-Alstom, è interamente posseduta da Ansaldo Energia. L’investimento, avvenuto nell’ambito di un aumento di capitale, è di 10 milioni di euro, ai quali si aggiunge un contributo interessi erogato da Simest a fronte di un finanziamento di 60 milioni concesso da Ubi Banca e destinato alla copertura finanziaria dei progetti di capitalizzazione e investimento di Ansaldo Energia Switzerland, che si concentrano sulle maxi turbine a gas di ultima generazione Gt26 e Gt36.

«Il nostro obiettivo - spiega Alessandra Ricci, ad di Simist - è contribuire alla dotazione finanziaria di Ansaldo Energia Switzerland per investimenti in ricerca e sviluppo che nell’arco del quadriennio 2017-2020 saranno nell’ordine dei 300 milioni. Per noi è importante combinare le due gambe, la partecipazione in equity e il contributo in conto interesse relativo al finanziamento che viene concesso da Ubi, perché così riusciamo ad accompagnare la continua progressione sui mercati esteri di Ansaldo Energia, che è una eccellenza ligure e italiana all’estero. Sono i mercati esteri - aggiunge Ricci - che negli ultimi cinque anni hanno trainato lo sviluppo del Pil Italiano».

La collaborazione punta ad ampliare la presenza internazionale della genovese Ansaldo Energia, permettendole l’ingresso in mercati non ancora serviti, come gli Usa.

«Suggelliamo con una partnership duratura un rapporto già consolidato, viste le numerose operazioni di export credit, finanziamento e factoring concluse da Sace a supporto della competitività internazionale di questa eccellenza italiana», osserva Ricci. E il presidente di Ansaldo Energia, Giuseppe Zampini, parla di intervento apprezzabile «non solo per la partecipazione finanziaria, ma per aver voluto intervenire a supporto dell’azienda che sta lavorando maggiormente sullo sviluppo del componente di punta del nostro portafoglio di prodotti».

Oltre a Aen, Simest attualmente ha in portafoglio Omega Fishing, costituita in Senegal con la Riunione Industrie Alimentari di Genova, produttrice di farina e olio di pesce. Da inizio operatività, le partecipazioni in aziende liguri sono state otto, per 6,3 milioni, a fronte di investimenti per 199 milioni. Simest ha finanziamenti attivi in 14 imprese liguri per 4,2 milioni: finanziamenti a tassi agevolati per studi di fattibilità, partecipazioni a fiere, aperture di punti commerciali all’estero. «Riusciamo ad accompagnare le aziende nelle prime fase e spesso le ritroviamo nelle fasi successive. - dice Ricci - Chi ci conosce torna da noi. Ora la sfida è farci conoscere di più».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: