La torta a forma di ponte che imbarazza (forse) Conte e Bono

Roma - «La foto di Giuseppe Conte che taglia una torta a forma di ponte è una indecenza che offende i parenti delle vittime e l’intera città di Genova».

Roma - «La foto di Giuseppe Conte che taglia una torta a forma di ponte è una indecenza che offende i parenti delle vittime e l’intera città di Genova, che ogni giorno si trova a lottare con le difficoltà create dal crollo del ponte Morandi. Altro che torta!». Lo dichiara Raffaella Paita, capogruppo Pd in commissione Trasporti alla Camera, a proposito della foto scattata presso lo stabilimento Fincantieri di Valeggio sul Mincio in cui si vede Giuseppe Conte tagliare una torta a forma di ponte.

Non è la prima volta che il ponte Morandi crea problemi di questo genere.

«Le torte - spiega l’esponente dem - si tagliano per festeggiare un evento lieto. Qual è l’evento che Conte ha inteso festeggiare con il suo indegno taglio della torta? Ce lo spieghi. Gli ricordiamo che sul ponte vero, non di marzapane, sono morte 43 persone, che la città è in ginocchio per l’interruzione della viabilità creata dal crollo e che, grazie alle bizze e all’incompetenza del suo ministro Toninelli, i lavori per la ricostruzione non sono ancora partiti». «La foto di Conte è la dimostrazione di quale sia livello di cinismo e disumanità a cui può arrivare la politica quando è ridotta a puro strumento di propaganda. A forza di slogan, Conte ha perso il contatto con la realtà. Si scusi immediatamente», conclude.

La posizione dell’azienda
«Con riferimento alle polemiche in corso, Fincantieri precisa che la torta tagliata al termine della cerimonia di inaugurazione del nuovo stabilimento di Valeggio sul Mincio, avvenuta ieri, non rappresentava altro che il logo della propria controllata Fincantieri Infrastructure. Ogni altra chiave di lettura che si vuole dare alla vicenda risulta totalmente priva di fondamento. La società, inoltre, esprime il proprio sdegno per interpretazioni assolutamente strumentali che offuscano il significato dell’evento di ieri, vale a dire la riapertura di un sito produttivo che dà e darà lavoro a chi lo aveva perso». È quanto si legge in una nota di Fincantieri.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: