Suez: accordo per liberare il super-cargo che bloccò il canale

L'Autorita' del Canale di Suez (SCA) ha annunciato un accordo per liberare mercoledì prossimo la gigantesca nave portacontainer "Ever Given", trattenuta da quando ha bloccato quella corsia cruciale per il commercio internazionale alla fine di marzo.

La Ever Given durante il blocco del canale di Suez

Il Cairo - L'Autorita' del Canale di Suez (SCA) ha annunciato un accordo per liberare mercoledì prossimo la gigantesca nave portacontainer "Ever Given", trattenuta da quando ha bloccato quella corsia cruciale per il commercio internazionale alla fine di marzo. L'accordo è stato raggiunto con il proprietario della nave, secondo una nota della SCA. Una cerimonia si terrà mercoledì per celebrare "la firma dell'accordo" e la "partenza della nave", tenuta nel Grande Lago Amaro dalle autorità egiziane, ha detto il comunicato.

Con una capacità di più di 200.000 tonnellate, la "Ever Given" si è arenata il 23 marzo e ha bloccato il traffico nel canale, attraverso il quale passa circa il 10% del commercio marittimo mondiale, secondo gli esperti. Il blocco è durato sei giorni. Secondo la SCA, l'Egitto ha perso 12-15 milioni di dollari (circa 9,8-12,5 milioni di euro) per ogni giorno di chiusura del canale.

Alla fine di giugno, l'autorità egiziana ha annunciato un accordo "iniziale" sul risarcimento tra l'Egitto e il proprietario della "Ever Given", dopo intensi negoziati che hanno coinvolto l'assicuratore della nave. Il principale punto di contesa tra l'Egitto e la società giapponese Shoei Kisen, proprietaria della nave, era l'ammontare del risarcimento. Il Cairo ha inizialmente chiesto 916 milioni di dollari (767 milioni di euro), ma alla fine ha ridotto la somma a 550 milioni di dollari (circa 461 milioni di euro). In totale, 422 navi, che trasportano 26 milioni di tonnellate di carico, sono state bloccate a marzo a causa dell'incidente.

©RIPRODUZIONE RISERVATA