Trasporti: rafforzato l'accordo ferroviario Gts-Spinelli, 34 treni per i porti liguri

Gts Rail rafforza l'accordo con il Gruppo Spinelli di Genova e provvederà alla trazione del 100% dei convogli dell'operatore del trasporto intermodale in ambito marittimo

Aldo Spinelli

Genova - Gts Rail rafforza l'accordo con il Gruppo Spinelli di Genova e provvederà alla trazione del 100% dei convogli dell'operatore del trasporto intermodale in ambito marittimo. Il consolidamento della partnership, già avviata nel corso del 2021 con la trazione dei treni da Dinazzano Po al porto di La Spezia, si concretizza quindi con ben 34 treni a settimana che congiungeranno i porti di Genova (terminal Gpt e Psa), Livorno e La Spezia con Padova, Dinazzano Po ed Arluno. Si prevede l'utilizzo di 7 locomotive, tra cui le ultimissime 3 x 494 Alstom appena consegnate e dotate del servizio ultimo miglio, 100 carri ferroviari tra ribassati, 60' ed 80'.

"L'intesa con il Gruppo Spinelli - dichiara Marzia Cicchetti, responsabile per Gts Genova - per noi è un importante valore aggiunto. La nostra azienda ha iniziato ad operare con ottimi risultati in ambito portuale già dal 2020, a cui è seguita l'apertura dell'ufficio dedicato a Genova. Il mondo dello shipping è cambiato e con lui anche le esigenze del mercato. Oggi c'è bisogno di grande flessibilità, velocità e un approccio innovativo riguardo i temi del mondo container e noi abbiamo lavorato molto, nonostante la pandemia, per riuscire ad intercettare questi cambiamenti e farli nostri". Gts Rail, l'impresa ferroviaria del gruppo Gts, si colloca oggi tra i principali trazionisti in Italia con una flotta di 28 locomotori, 636 carri ferroviari ed una produzione annua di oltre 3,5 milioni di treni/km. La società è già presente nel sistema portuale operando treni con le principali società armatoriali internazionali.

©RIPRODUZIONE RISERVATA