Regno Unito, i lavoratori boicottano lo scarico di petrolio russo

I sindacati britannici dei lavoratori del comparto energetico hanno annunciato l'intenzione di boicottare le operazioni di scarico di una petroliera che trasporta greggio dalla Russia. 

Pozzi di petrolio in Siberia

Genova - I sindacati britannici dei lavoratori del comparto energetico hanno annunciato l'intenzione di boicottare le operazioni di scarico di una petroliera che trasporta greggio dalla Russia. Il sindacato Unite della raffineria di Stanlow, presso il porto di Liverpool, hanno affermato che "non scaricheremo il petrolio russo" nonostante la petroliera in questione batta bandiera tedesca e le sanzioni decretate dai paesi occidentali non riguardino i prodotti energetici.

La nave, proveniente dal Mar Baltico è carica di carburante diesel (di cui la Russia è il principale esportatore verso la Gran Bretagna). Nei giorni scorsi lavoratori portuali e di raffineria negli Stati Uniti, Canada e Australia avevano chiesto ai rispettivi governi un bando totale alle navi russe nei porti e annunciato l'intenzione di rifiutare di scaricare le imbarcazioni con la bandiera di Mosca o controllati da società russe.

©RIPRODUZIONE RISERVATA