Compagnie portuali di Genova e Savona: ok del Comitato a 89 prepensionamenti e alla stabilizzazione di 74 soci della Culmv

E' arrivato oggi dal Comitato di gestione dell'Autorità di sistema portuale di Genova, Savona e Vado ligure il via libera definitivo alla trasformazione di 74 soci speciali della Culmv in ordinari, stabilizzati dopo anni di precarietà.

Un lavoratore portuale nel porto di Genova

Genova - E' arrivato oggi dal Comitato di gestione dell'Autorità di sistema portuale di Genova, Savona e Vado ligure il via libera definitivo alla trasformazione di 74 soci speciali della Culmv in ordinari, stabilizzati dopo anni di precarietà. E il board ha approvato anche il progressivo prepensionamento di 89 soci fra la stessa Culmv di Genova e Culp Pippo Rebagliati di Savona.

"Alla luce delle analisi condotte dall'ente sulla composizione anagrafica e sulle giornate lavorative prestate dalle compagnie portuali è emersa una generale necessità di avviare un ricambio generazionale utile a mantenere elevati livelli di servizio in termini di efficienza fisica e aggiornamento professionale" sottolinea una nota dell'Adsp. I prepensionamenti interesseranno 51 persone alla Culmv e 38 alla Culp: le cessazioni del rapporto avverranno fra il primo luglio 2022 e il 30 novembre 2023. Il Comitato di gestione ha approvato inoltre l'istanza del Comune di Genova per la consegna temporanea di aree di cantiere per i lavori di adeguamento idraulico del "tratto urbanizzato" del rio Cantarena a Sestri Ponente, funzionale al ribaltamento a mare dello stabilimento Fincantieri.

©RIPRODUZIONE RISERVATA