Assarmatori guarda all'Europa: Dario Bazargan capo del nuovo ufficio di Bruxelles

L'associazione degli armatori aderente a Confcomercio-Conftrasporto, ha aperto un ufficio di rappresentanza nella sede della delegazione di Confcommercio, nelle immediate vicinanze del Parlamento europeo.

Il Parlamento europeo di Bruxelles: a poca distanza Assarmatori ha aperto il suo nuovo ufficio

Genova - Assarmatori sbarca a Bruxelles. L'associazione degli armatori aderente a Confcomercio-Conftrasporto, ha aperto un ufficio di rappresentanza nella sede della delegazione di Confcommercio, nelle immediate vicinanze del Parlamento europeo. "E' un tassello chiave nella nostra strategia di internazionalizzazione e di rafforzamento della rappresentanza e tutela degli interessi e delle esigenze di business dei nostri associati. - commenta il presidente di Assarmatori Stefano Messina - Vogliamo dare un contributo fattivo all'elaborazione delle politiche comunitarie, promuovendo un modello di shipping sostenibile e competitivo nell'interesse della blue economy, sempre più rilevante per il nostro Paese. Siamo consapevoli che le scelte che verranno adottate a Bruxelles avranno un impatto determinante sul futuro del settore".
L'obiettivo, infatti, è quello di presidiare "ancora più attivamente" i grandi temi strategici dell'Ue, a cominciare dalla transizione energetica dello shipping e le relative iniziative legislative, e "offrire un contributo qualificato ai decisori europei sulle principali politiche per il settore" sottolinea una nota di Assarmatori. A guidare l'ufficio sarà Dario Bazargan, 39 anni, fino a oggi direttore Affari Internazionali ed economici presso la Sea Europe, l'associazione di categoria dell'industria navalmeccanica europea, e precedentemente in Clia, l'associazione delle compagnie crocieristiche ed Ecsa, l'associazione europea degli armatori, dopo alcune esperienze nella rappresentanza permanente d'Italia presso l'Ue e alla direzione generale Trasporti della Commissione Ue.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA